Quantcast
facebook rss

Ascoli: Ganz e Mazzotta dal Pescara
Favilli (7 milioni) e Di Francesco (4)
fra pochi giorni passano alla Juve

SERIE B - Mancano solo dettagli per il centravanti e il terzino sinistro. La prossima settimana il baby della Primavera andrà a Torino per le visite mediche e firmare il contratto. Grandi plusvalenze per il Picchio
...

Antonio Mazzotta ha recentemente affrontato l’Ascoli con il Pescara al “Del Duca”

di Bruno Ferretti

Sei punti in quattro partite. L’exploit di Brescia, dopo tre pareggi. Serse Cosmi sta rimettendo in piedi l’Ascoli che ha sorpassato la Pro Vercelli e non è più ultimo in classifica. Ma l’ordine del condottiero Cosmi va ben oltre: «Per salvarci dobbiamo mettere cinque squadre alle spalle». Il nuovo allenatore, insomma, spera di scongiurare anche il rischio dello spareggio playout. In soli venti giorni ha già cambiato tante cose sia a livello tattico (modulo 3-5-2) che psicologico.

Serse Cosmi: lo slogan dedicato al trainer del Picchio sta impazzando nel web

Cosmi ha trasmesso più convinzione e fiducia ad una truppa che si stava deprimendo e la squadra lo segue, inoltre ha riacceso le speranze dei tifosi. Ha messo a frutto, insomma, l’esperienza accumulata in venti anni trascorsi in panchina, cosa che non potevano certo avere i predecessori Fiorin e Maresca, entrambi esordienti. In bocca al lupo a Maresca per il suo ritorno a Siviglia come vice di Montella. Ma sulla scelta dei tecnici torna il grande errore di valutazione commesso dalla dirigenza la scorsa estate. Quella di Ascoli, calcisticamente parlando, non è una piazza dove si possono fare esperimenti o scommesse. Speriamo che lo abbiano capito.

MERCATO – In arrivo da Pescara i primi rinforzi. Sono il centravanti Simone Andrea Ganz (24 anni) e il terzino sinistro Antonio Mazzotta (28). Valutata la disponibilità dei due calciatori, Ascoli e Pescara hanno praticamente raggiunto l’accordo (mancano dettagli). Mazzotta sostituirà Mignanelli la cui ripresa, dopo la frattura del malleolo, è lenta. Ganz, invece, ha battuto la concorrenza di Melchiorri. La scorsa estate il Pescara, per acquistare Ganz dal Verona, ha speso 1,8 milioni di euro ma con Zeman ha collezionato solo 5 presenze, senza gol. Lo scorso campionato a Verona (21 partite, 4 gol) Ganz era chiuso da Pazzini. Il girone di ritorno sarà per lui un’opportunità di riscatto e considerata la sua giovane età, potrebbe diventare anche un buon investimento per il Picchio.

Mazzotta, siciliano di Palermo, ha giocato di recente al “Del Duca” da avversario con il Pescara. In passato ha militato, in serie B, anche con Lecce, Crotone, Catania e Frosinone, ma conta anche 10 presenze in A con il Catania nella stagione 2014-2015.

Davide Di Francesco valutato 4 milioni

Ma le prime operazioni di mercato dell’Ascoli riguarderanno anche cessioni: Favilli e il baby Di Francesco, entrambi alla Juventus: 7 milioni per il primo, 4 per il secondo. Con Favilli l’Ascoli farà una plusvalenza di 4 milioni visto che 3 li ha versati al Livorno la scorsa estate per il riscatto. Favilli, che prima dell’infortuno era già entrato nel giro della Nazionale, si sta curando: per il pieno recupero si parla di aprile. Un altro grosso incasso l’Ascoli farà con Davide Di Francesco, 17 anni, esterno destro della Primavera bianconera (11 presenze, 4 gol nel girone di andata), che potrebbe ripercorrere le orme di Orsolini.

La Juve vuole subito il talento abruzzese Di Francesco (prelevato a zero euro dalla scuola calcio Palermus di Sant’Egidio alla Vibrata) che conta già due presenze e un gol nella Nazionale Under 17. La prossima settimana andrà a Torino per sostenere le visite mediche e firmare il contratto. Proprio come fece “Orso” dodici mesi fa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



3 commenti

  1. 1
    Andrea Longo il 30 Dicembre 2017 alle 19:27

    Avanti picchio. Pasquato prenotato il prossimo campionato

  2. 2
    Andrea Longo il 30 Dicembre 2017 alle 19:27

    Ganz e

  3. 3
    Andrea Longo il 30 Dicembre 2017 alle 19:28

    GANZ e ROLANDO BIANCHI

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X