Quantcast
facebook rss

Il cadavere restituito dal Tronto
non ha ancora un nome
Il video dei vestiti a “Chi l’ha visto?”

VALLATA - L'uomo, sulla sessantina, venne ritrovato morto lo scorso 26 dicembre al confine tra Controguerra e Stella di Monsampolo senza documenti. Si cerca di risalire alla sua identità. I Carabinieri inviano un filmato e alcune informazioni alla popolare trasmissione di Rai Tre
...

Il cadavere restituito lo scorso 26 dicembre dal fiume Tronto non ha ancora un nome. Ed in una fase del genere qualsiasi informazione può essere utile per aiutare le indagini a risalire all’identità dell’uomo, rinvenuto senza documenti sulla sponda del fiume quasi al confine tra Controguerra (Teramo) e Stella di Monsampolo (Ascoli) e di età compresa tra i 55 ed i 60 anni, sul cui cadavere non sarebbero stati rintracciati segni di violenza.

Per questo i Carabinieri hanno chiesto aiuto a “Chi l’ha visto?”,  inviando un video (corredato da altri dettagli) alla popolare trasmissione di Rai Tre da sempre impegnata in casi del genere e spesso risolutiva soprattutto per rintracciare persone scomparse.

Nel video dei Carabinieri (cliccare su questo link) si vede un giaccone nero con cappuccio, jeans neri “Wampum” con una tuta blu.

L’uomo ancora senza identità (foto da sito Chi l’ha visto?)

Nello zaino di tela blu e nero (con etichetta “OR&MI Fashion”) che aveva con sé ci sono una torcia, maglione grigio con chiusura lampo, una maglia a righe nere “Red Jack” con collo a V, un paio di scarponcini neri “Enrico Coveri.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X