Quantcast
facebook rss

Controlli sui rifiuti in strada
Monteprandone dà l’esempio

DIFFERENZIATA - Le verifiche saranno appannaggio della Guardia Nazionale Ambientale e di PicenAmbiente su indicazione del Comune. Da venerdì 12 gennaio sarà operativo anche un impianto di videosorveglianza attivo 24 ore su 24
...

Rifiuti di ogni genere abbandonati in strada fuori dagli orari e dai giorni prestabiliti. Da Monteprandone arriva l’esempio che, si spera, possa essere seguito anche da altri comuni. Per contrastare un fenomeno che, sempre e comunque, resta sinonimo di inciviltà e maleducazione.
Visto il perdurare di comportamenti scorretti nel conferire rifiuti, stanno partendo infatti controlli mirati su tutto il territorio di Monteprandone. I volontari della Guardia Nazionale Ambientale (GNA), operando insieme al personale di PicenAmbiente, provvederanno ad aprire i sacchetti per individuare elementi utili a risalire ai proprietari dei sacchi indebitamente lasciati in strada.
Sempre la GNA, su indicazione dell’amministrazione comunale, installerà una telecamera mobile sul territorio comunale. Da venerdì 12 gennaio l’impianto di videosorveglianza sarà sistemato all’incrocio tra via Spiagge e via Truento. Lo strumento servirà a monitorare giornalmente un punto critico in cui vengono spesso abbandonati rifiuti speciali e ingombranti. La telecamera sarà attiva 24 ore su 24, fino a quando non si riscontreranno conferimenti errati. Sarà poi la polizia locale dell’Unione dei Comuni Piceni a visionare le immagini e a sanzionare gli eventuali trasgressori al fine di salvaguardare l’ambiente ed il decoro urbano.

Rifiuti abbandonati in strada

La GNA, attraverso una convenzione siglata con il Comune di Monteprandone, ha il compito di controllo sulle acque e sui rifiuti e si occupa di attività di prevenzione contro gli incendi e di azioni di sensibilizzazione della cittadinanza contro il maltrattamento degli animali. Dallo scorso dicembre, inoltre, le guardie ambientali sono state insignite dalla Prefettura di Ascoli Piceno di decreto di Guardia Zoofila, qualificandosi come agenti di polizia giudiziaria in materia di animali d’affezione quindi in grado di emettere per conto del Comune sanzioni amministrative, sequestri amministrativi e, ove si necessita, procedimenti penali a carico di trasgressori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X