Quantcast
facebook rss

L’Ascoli stringe per Monachello
attaccante giramondo: ha giocato
in Grecia, Belgio, Cipro e Ucraina

SERIE B - E’ in arrivo dal Palermo per far coppia con Ganz che ha intanto scelto il numero 23. Imminente il ritorno di Favilli alla Juventus: per il Picchio una plusvalenza di 4,5 milioni. Il presidente Bellini con il Cittadella non ci sarà
...

Gennaro Monachello durante un allenamento con l’Atalanta nel 2015

di Bruno Ferretti

 

Aspettando Monachello. L’Ascoli sta cercando di definire, in tempi stretti, la trattativa con il Palermo per ingaggiare l’attaccante siciliano destinato a far coppia con Ganz (quest’ultimo ha scelto il numero di maglia 23 che era di Cinaglia). Il Palermo aveva detto all’Ascoli che avrebbe ceduto Monachello solo dopo essersi assicurato un altro attaccante. Attaccante che ha individuato in Moreo del Venezia. L’arrivo di Moreo a Palermo libera Monachello che ha già dato la propria disponibilità al trasferimento ad Ascoli. Il ds bianconero Giaretta è in contatto con il collega del club siciliano Fabio Lupo, che alcuni anni fa è stato ds dell’Ascoli per un breve periodo.

Gaetano Monachello (24 anni a marzo) ha giocato in B con Ternana, Bari e Lanciano, ma anche in serie A con l’Atalanta (10 partite nel campionato 2015-2016). Può essere considerato un giramondo del calcio visto che –nonostante la giovane età- Monachello ha giocato anche in Grecia (Ergotelis), in Belgio (Cercle Bruge), a Cipro (Olympiakos Nicosia) e in Ucraina (Metalurh Donetsk). E’ stato anche al Monaco, in Francia, ma solo per poche settimane, senza giocare. L’Ascoli cerca anche un difensore per rimpiazzare Cinaglia, ceduto alla Cremonese. Sembrava fatta con lo spagnolo Garcia Tena (di proprietà Juve) che però è rimasto a Cremona. In lista di partenza restano Perez e altri tre-quattro giocatori che nell’Ascoli non hanno più spazio.

Donato Di Campli

Nei prossimi giorni, comunque entro questa sessione di mercato, l’Ascoli cederà (anzi restituirà) l’attaccante Favilli alla Juventus. Secondo indiscrezioni incasserà 7,5 milioni di euro e, considerato che la scorsa estate ne ha versati 3 al Livorno per riscattare il centravanti, avrà una plusvalenza di 4,5 milioni di euro. Il procuratore di Favilli è l’abruzzese Donato Di Campli che ha ottimi rapporti con i dirigenti del Picchio e anche con quelli della Juve alla quale ha già portato due ragazzi dell’Ascoli suoi assistiti: Riccardo Orsolini un anno fa (poi girato in prestito all’Atalanta) e Davide Di Francesco, la settimana scorsa. Quest’ultimo con la formula del prestito fino a giugno, ma pare ci sia già l’accordo fra le due società per la cessione definitiva (si parla di 4 milioni). Di Francesco, abruzzese della vicina Sant’Egidio alla Vibrata (Teramo), è cresciuto nella scuola calcio Panormus Egidiese e compirà 17 anni il prossimo 19 gennaio. Gioca sulla fascia destra dove unisce tecnica a velocità: è una vera promessa. Lo hanno già convocato nella Nazionale Under 17 dove ha realizzato anche un gol nel torneo “Saint George’s Park” disputato lo scorso agosto in Inghilterra.

BELLINI COL CITTADELLA NON CI SARA’ – Il presidente Bellini, come noto, ha bloccato la presentazione di Ganz poiché vuol essere lui a farlo, quando tornerà dal Canada. Vero è che questo potrebbe accadere dopo la partita Ascoli-Cittadella del 20 gennaio perchè, secondo indiscrezioni, Bellini tornerà dopo la prima partita del girone di ritorno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X