Quantcast
facebook rss

Caso sacchetti da far pagare,
i farmacisti preferiscono la carta

ASCOLI - Anche le farmacie coinvolte dall'obbligo di addebitare al cliente il costo. Il presidente regionale di Federfarma D'Avella: «E' un obbligo di legge»
...

Anche in farmacia si discute, molto, della novità che dispone che dal primo gennaio i sacchetti per la spesa di plastica biodegradabile e compostabile andranno fatti pagare ai clienti, con addebito sullo scontrino: nuova norma europea per sensibilizzare il pubblico sui problemi ambientali.

Pasquale D’Avella

«Siamo stati fin dal primo momento a fianco delle farmacie – rileva il presidente regionale di Federfarma Marche Pasquale d’Avella – per informare correttamente i clienti, anche con una locandina che evidenzia che l’addebito del sacchetto non dipende da una libera scelta ma da un obbligo di legge”. L’esponente dei farmacisti marchigiani ricorda ” è un obbligo, lo impone la legge, ma la nostra indicazione è di farlo pagare una cifra simbolica e, quando possibile, usare prevalentemente sacchetti di carta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X