facebook rss

Scoppia l’inferno in galleria,
cinque mezzi coinvolti:
donna soccorsa dall’eliambulanza

AUTOSTRADA - E' accaduto tra Grottammare e Pedaso. Cinque mezzi coinvolti, traffico bloccato, casello chiuso. Sul posto la Polizia autostradale di Porto San Giorgio, i Vigili del fuoco di San Benedetto e Fermo, le ambulanze del 118

La Fiat Panda distrutta all’interno della galleria Castello (Foto Vigili del Fuoco)

Inferno in galleria. Un grave incidente si è verificato questa mattina lungo la corsia sud dell’autostrada A14, tra Pedaso e Grottammare. Cinque i mezzi, tra cui anche un furgone, rimasti coinvolti nell’impatto avvenuto all’interno della galleria Castello all’altezza del km 300.

I primi ad arrivare sul posto sono stati gli agenti della Polizia autostradale di Porto San Giorgio. Poco dopo anche squadre dei Vigili del fuoco di Fermo e di San Benedetto del Tronto, un’automedica e due ambulanze del 118, oltre agli addetti della Società Autostrade. E’ stato un intervento molto complicato visto anche il numero dei veicoli coinvolti – tra cui un Fiat Ducato – e il tratto dove è avvenuto l’incidente.

La Panda portata via dal carro attrezzi (foto da Cronache Fermane.it)

Il bilancio è di tre feriti. Ad avere la peggio una donna che si trovava a bordo di una Fiat Panda. Valutate  le sue condizioni, i sanitari hanno deciso di far intervenire l’eliambulanza di Marche Soccorso che in pochissimi minuti ha provveduto a trasportarla all’ospedale regionale Torrette di Ancona. I due feriti meno gravi sono invece trasportati all’ospedale di “Madonna del Soccorso” di San Benedetto del Tronto.

L’elicottero è atterrato nei pressi del vicino casello di Grottammare, che è stato temporaneamente chiuso per garantire le operazioni di soccorso. Lungo la corsia sud della A14 si è creata una lunga coda fino quasi a Marina Palmense-Porto San Giorgio. L’autostrada è rimasta chiusa dalle 8,15 alle 9,30 dopo che i Vigili del Fuoco e personale di Autostrade per l’Italia hanno messo in sicurezza la carreggiata.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X