Quantcast
facebook rss

Le nuove tariffe dei medicinali,
farmacisti a convegno a Colli

SALUTE - Il presidente di Federfarma Pasquale D'Avella: «Le preparazioni magistrali, farmacia dei servizi, rete di farmacie, presenza del capitale nel settore sono i pilastri di un cambiamento non reversibile in atto nel comparto farmacia»
...

Federfarma Ascoli ha promosso, per giovedì 25 gennaio presso l’Hotel Villa Picena a Colli del Tronto, un convegno incentrato su “La Nuova Tariffa dei Medicinali: riconoscimento per la professionalità del Farmacista” .
I lavori, introdotti e moderati dal delegato rurale di Federfarma Ascoli Stefano Strozzieri, prevedono i saluti di Ido Benigni ed  Eugenio Leopardi, rispettivamente  presidenti dell’Ordine Interprovinciale dei Farmacisti di Ascoli Piceno –  Fermo e di Utifar.
Qualificati gli interventi del professor Giulio Cesare Porretta, docente di Tecniche e Legislazione Farmaceutica presso “La Sapienza”di Roma e del dottor Pietro Siciliano Consulente Utifar.

Pasquale D’Avella

Le conclusioni sono affidate al presidente di Federfarma Pasquale D’Avella. «L’ entrata in vigore della nuova tariffa dei medicinali -spiega D’Avella- dà risalto alla centralità della professionalità del farmacista nell’allestimento dei preparati magistrali e officinali. Le preparazioni magistrali, farmacia dei servizi, rete di farmacie, presenza del capitale nel settore sono i pilastri di un cambiamento non reversibile in atto nel comparto farmacia». Nel corso dei lavori sarà anche ricordato che la norma, “oltre al riconoscimento della professionalità del farmacista preparatore, propone numerose possibilità per rilanciare la preparazione magistrale personalizzata che può dare risposte rilevanti nelle malattie rare ma anche nei dosaggi per anziani e prima infanzia ”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X