facebook rss

Monticelli-Avezzano
con la novità Muci

SERIE D - Ancora un volto nuovo nello scacchiere di mister Stallone. Il difensore ventenne arriva dalla Correggese (girone D) ma è cresciuto nelle giovanili del Lecce. Si gioca a Castel di Lama con inizio alle 14,30

di Lino Manni

Il Monticelli ospita (ore 14,30 Castel di Lama) l’Avezzano nella terza di ritorno del campionato di serie D. La squadra di Stallone dopo la “scoppola” di Campobasso cerca il riscatto e i punti per salire in classifica.

«Dopo diversi risultati positivi abbiamo avuto una battuta d’arresto – dichiara il tecnico ascolano Nico Stallone – ma ora torniamo in campo con l’intenzione di fare bene. Possiamo lottare e vincere contro chiunque se scendiamo in campo sempre con lo spirito giusto e con la consapevolezza della nostra forza. La squadra ha un forte senso d’identità ed ha capito perfettamente qual è il momento in cui ci troviamo. Siamo una delle squadre più giovani della categoria con la maggioranza di giocatori del territorio. Abbiamo un traguardo da raggiungere e noi ci arriveremo».

Il nuovo difensore Samuele Muci

Per la sfida con l’Avezzano convocati 22 giocatori compreso l’ultimo acquisto, l’esterno sinistro Samuele Muci, 2o anni l’11 febbraio. Nato a Nardò, è cresciuto nel settore giovanile del Lecce. Nella passata stagione ha collezionato 12 convocazioni in prima squadra in Lega Pro mettendosi in luce nel campionato Berretti dove diventa determinante nella cavalcata vincente della squadra. Nella stagione in corso ha inizia con la Correggese nel girone D della serie D: 11 presenze.

ARBITRO – Sarà Alessio Angiolari di Ostia Lido a dirigere Monticelli-Avezzano. Assistenti Vincenzo Balestrucci di Barletta e Vincenzo Andreano di Foggia.

I CONVOCATI – Aloisi, Bracciatelli, Bruni, Cantalamessa, Castellana, Ciabuschi, Cocchieri, Fazzini, Fioravanti, Gabrielli, Galli, Gesuè, Giantomassi, Giorno, Marani, Margarita, Muci, Pantaloni, Petrarulo, Pierantozzi, Sosi, Vallorani.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X