Quantcast
facebook rss

Pallavolo Comunanza
Settanta tesserati
e tanta voglia di crescere

VOLLEY - Il club partecipa ai campionati di Seconda Divisione e Under 13, ma cura molto le nuove leve con il Minivolley. Il lavoro dei tecnici Fiocchi, Sagripanti, Rotini e Sciamanna. La soddisfazione del presidente Ricciardi
...

Nelle foto (sopra e sotto) le ragazze e le mini atlete della Pallavolo Comunanza con dirigenti e tecnici

di Maria Nerina Galiè

COMUNANZA – Strepitosa vittoria per la Pallavolo Comunanza nel campionato provinciale Ascoli-Fermo di volley femminile di Seconda Divisione. La squadra, guidata dall’allenatore Marco Fiocchi, ha sconfitto in casa la Junior Volley Folignano: risultato finale 3-0. Un successo che vale doppio visto che è stata anche la prima vittoria in campionato.

Non è andata allo stesso nella successiva gara disputata ad Ascoli contro la formazione locale, la più temuta del torneo che ha battuto le ragazze di Comunanza con lo stesso punteggio di 3-0. Ma non si scoraggia Matteo Ricciardi, presidente del sodalizio. 

«La nostra formazione è molto giovane e l’attuale campionato è soltanto il secondo a cui partecipiamo. Le ragazze, tra i 15 e i 20 anni, per scelta societaria sono tutte locali. Una è di Offida, tre sono di Force e le altre tutte di Comunanza. Ci sembra giusto – dice il presidente – dare spazio ai nostri ragazzi perché lo sport ha un ruolo importante in una comunità: distoglie da altre cose, favorisce lo spirito di gruppo, disciplina ed aiuta a superare le difficoltà della vita».

La Pallavolo Comunanza conta ben 70 tesserati tra ragazzi e ragazze di età compresa tra i 7 e i 20 anni, distribuiti tra le varie formazioni: prima squadra, Under 13 e Minivolley. Quattro gli allenatori, tutti muniti di tessera Fipav: Marco Fiocchi, Loredana Sagripanti, Barbara Rotini e Angelica Sciamanna.

Seppure la squadra non è tra le prime in classifica, «stiamo migliorando giorno per giorno – conclude il presidente Ricciardi – grazie all’impegno dei tecnici e alla voglia di crescere delle atlete».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X