Quantcast
facebook rss

La Samb nella tana del Padova
Vietato perdere terreno
e c’è anche un tabù da sfatare

SERIE C - Mister Capuano: «Sarà una grande festa con la squadra più forte in assoluto che merita quella classifica ed è diretta da un grande allenatore come Bisoli». Spazio alla fantasia con Esposito e Bellomo dal primo minuto
...

Capuano fa i complimenti al Padova e al suo allenatore, ma all’Euganeo promette battaglia

di Benedetto Marinangeli

(foto di Alberto Cicchini)

«Domani sarà una grande festa con la squadra più forte in assoluto che merita quella classifica ed è diretta da un grande allenatore come Bisoli». Eziolino Capuano inizia così la presentazione della quinta giornata di ritorno tra Padova e Samb. E aggiuge: «Sarà una partita molto complicata e molto bella. Noi andremo a fare la gara, convinti e consci dei risultati importantissimi ottenuti finora sul campo, e proveremo a fare risultato. Mi aspetto un match molto tattico in cui la Samb cercherà di essere molto equilibrata. Abbiamo studiato a fondo il Padova un avversario molto complicato, che annovera tra le proprie file giocatori importantissimi che hanno, quasi tutti, un trascorso in B e che stanno strameritando questa classifica».

Esposito dal primo minuto

Oltre agli infortunati Patti, Aridità e Candellori, Capuano dovrà fare a meno di Tomi squalificato per una giornata. Con ogni probabilità si affiderà a Ceka. Il tecnico rossoblù non conferma né smentisce l’indiscrezione tecnica. «Credo – dice – che sceglierò di schierare dei giovani e interessanti, perché nella mia carriera non ho mai avuto paura di mettere dei ragazzini in campo, perché se un giocatore è bravo è giusto che giochi».

Presumibilmente la Samb tornerà al 3-5-2 con il funambolico Esposito alle spalle di Miracoli. Probabile anche l’ impiego sin dal primo minuto di Bellomo e Marchi. Capuano non si sbottona. «Sicuramente abbiamo preso dei giocatori molto importanti che aiuteranno ad aumentare la qualità della squadra. Stanco in campo? Non fa parte dell’ideologia di Capuano, per rispetto di chi ho avuto. Non si può fare giocare un calciatore così allo stato brado».

Bellomo stavolta parte titolare

PRECEDENTI – La Samb non vince a Padova dall’ultima giornata del campionato 2004-2005. L’undici allenato da Davide Ballaridni si impose per 2-0 grazie ad un doppietta di Marco Martini, volando ai playoff per la B, dove venne sconfitta dal Napoli di Edy Reja. L’ultimo precedente risale allo scorso campionato con i padroni di casa che si imposero per 1-0 grazie ad un rigore dubbio realizzato da Russo. Questo il ruolino completo dei precedenti tra le due squadre in terra veneta.

Serie B 1962-1963: Padova-Samb 2-0 (Mazzanti-Koelbl). Serie B 1983-1984Padova-Samb 0-0. Serie B 1984-1985: Padova-Samb 0-0Serie B 1987-1988: Padova-Samb 2-0 (Zanin-Valigi su rigore.). Serie B 1988-1989: Padova-Samb 2-0 (Da Re-Simonini). Serie C1 2004-2005: Padova-Samb 0-2 (Martini 2). Serie C1 2005-2006: Padova-Samb 1-0 (La Grotteria). Lega Pro Prima Divisione 2008-2009: Padova-Samb 2-0 (Di Nardo 2). Lega Pro 2016-2017: Padova-Samb 1-0 (Russo su rigore).

TIFOSI – La Questura di Padova comunica ai supporter rossoblù il percorso consigliato per raggiungere l’ Euganeo. Dovranno prendere l’uscita di Padova Ovest della SR47, dove funzionari delle forze dell’ordine daranno indicazioni per raggiungere il vicino settore con relativo parcheggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X