facebook rss

Samb, il d.g. Gianni:
«Ringrazio la squadra
per quello che ha fatto finora»

SERIE C - Il dirigente rossoblù: «Nessun rammarico per i punti persi per strada. Occhio al girone di ritorno, sarà un campionato diverso». La gara con il Mestre al "Riviera" si giocherà in anticipo venerdì 16 febbraio alle 20,45

Il direettore generale della Sambenedettese, avvocato Andrea Gianni (Foto Alberto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

«Nessun rammarico per i punti persi per strada, anzi debbo solo dire grazie alla squadra per ciò che finora ha fatto». Il diggi rossoblù Andrea Gianni guarda solo al presente ed al futuro della formazione rossoblù. E’ inutile, infatti, piangere sul latte versato, ma di certo la prestazione con il Padova apre l’orizzonte a scenari importanti. «Questa è la Samb – aggiunge – soprattutto se consideriamo il potenziale tecnico che possiede una formazione come il Padova. All’Euganeo siamo stati protagonisti di una bella prestazione. Nei primi quindici minuti abbiamo subìto la capolista poi, però, siamo usciti fuori e ce la siamo giocata alla pari. Il gol dei veneti è stato realizzato in evidente fuorigioco mentre anche noi abbiamo avuto una grandissima occasione con Marchi. Non ho nulla da rimproverare alla squadra e neppure al nostro centrocampista. Anzi a tutti vanno i complimenti della società».

La Samb è seconda in classifica con un punto di vantaggio su Renate e Feralpi Salò ed è attesa da due turni consecutivi in casa con Reggiana e Mestre. E’ proprio tra le mura amiche che i rossoblù devono invertire la rotta. Un idiosincrasia alle gare casalinghe che sembrava superata dopo il derby con la Fermana ma che invece si è riproposta contro il Gubbio.

Bellomo si sta rivelando un acquisto azzeccato (Foto Cicchini)

«E’ vero – è sempre Gianni che parla – ma si tratta solo di una questione di atteggiamento. Quello che abbiamo visto nel derby con i canarini  deve essere riproposto anche nelle prossime occasioni e senza alcun timore. Sabato prossimo affronteremo un Reggiana totalmente diversa da quella dell’andata. Bisognerà essere umili ed incisivi al punto giusto. Io temo il girone di ritorno. Al di la di Reggiana e Mestre, è un campionato diverso dall’andata soprattutto in un girone così equilibrato come il B. Ci sono diverse squadre forti che possono dare fastidio in ogni partita. E per questo motivo sarà sempre necessaria la giusta e dovuta tenuta mentale. A partire da sabato prossimo».

Con Gianni è poi anche tempo di bilanci dopo il calciomercato di riparazione. La Samb ne è uscita rinforzata ed è riuscita anche con alcune rescissioni a ridurre il budget di spesa. «E’ vero – analizza il diggi rossoblù – ma dobbiamo anche ringraziare la famiglia Fedeli che ha voluto continuare ad investire nella Samb. Prendere calciatori come Bellomo, Marchi, Stanco e Perina vuole dire che la proprietà tiene fortemente al club rossoblù. Il rinnovo di Miracoli? Se ne occupa il diesse Panfili. So – conclude Gianni – che si sentono spesso e con ogni probabilità a breve si incontreranno per definire tutto».

Intanto la Samb ha ripreso la preparazione in vista della prossima sfida di campionato contro la Reggiana (sabato pomeriggio alle ore 16.30). Confermato, infine, l’anticipo a venerdì 16 febbraio del successivo match casalingo con il Mestre. Fischio d’inizio alle 20,45 con diretta televisiva su Sportitalia, canale 60 del digitale terrestre.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X