Quantcast
facebook rss

Ospedale unico del Piceno,
i sindaci indicano cinque aree

ASCOLI - Arrivate anche le proposte di congiunte d Castel di Lama-Castorano e Colli-Spinetoli. La Regione: «Gli uffici ora faranno una rapida istruttoria tecnica e l’algoritmo verrà applicato nuovamente alle località idonee, scegliendo la migliore sotto il profilo della baricentricità»
...

Le aree localizzate lungo la direttrice Ascoli-San Benedetto

Sono quattro le proposte, che coinvolgono complessivamente sei comuni, arrivate alla Regione per la localizzazione del nuovo ospedale del Piceno. A confermarlo è lo stesso governo regionale. Ci sono le candidature congiunta da parte dei comuni di  Castorano e Castel di Lama, Spinetoli e Colli del Tronto insieme alle proposte singole di Monsampolo del Tronto, Monteprandone e Maltignano. Mancano all’appello Ascoli, con il sindaco Castelli che ha fatto dietrofront sul nosocomio unico in attesa dell’azienda ospedaliera, e Monteprandone che pure sembrava tra i favoriti. «La Regione aveva chiesto ai Comuni una proposta di aree da individuare in base ad una serie di caratteristiche -ricorda una nota del governo regionale- Gli uffici ora faranno una rapida istruttoria tecnica e l’algoritmo verrà applicato nuovamente alle località idonee, scegliendo la migliore sotto il profilo della baricentricità. L’area selezionata sarà sottoposta alla “Conferenza dei sindaci” che può confermarla o sceglierne un’altra. Se non ci sarà una ampia convergenza la Regione andrà avanti con la zona individuata».

L’area di Monsampolo (frazione Stella)

L’area di Spinetoli-Colli

 

L’area di Castel di Lama-Castorano

L’area di Maltignano

L’area di Monteprandone


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X