facebook rss

Pallamano Monteprandone ko
a Rubiera: salvezza compromessa
ma brillano i giovani per il futuro

SERIE A2 - La squadra di Vultaggio sconfitta 36-22 dopo un positivo avvio. Sabatini e Giambartolomei i migliori. Brilla il baby Parente autore di 3 gol: potrà essere un punto di forza per la prossima stagione

I verdi dell HC Monteprandone ascolano il coach Vultaggio durante una pausa della gara

Regge poco più di un tempo l’Hc Monteprandone, che poi deve arrendersi alla superiorità di Secchia Rubiera (36-22). Emiliani molto solidi e difficili da affrontare in casa ma la partita – che si preannunciava molto difficile – resta in equilibrio fino al 18’, sull’11-8 per i locali. Ma prima dell’intervallo la quarta forza del girone C di serie A2 prende il largo, fino a chiudere sul rassicurante 19-11. Monteprandone fa quel che può. Male Grilli e Khouaja, mentre Sabbatini e Giambartolomei reggono il peso della gara.

Ripresa a ritmi bassi. Rubiera gestisce, Monteprandone con la salvezza sempre più lontana guarda già al futuro, spedendo in campo i giovani classe 2001 Di Girolamo, Parente, Lattanzi e Paolo Funari. In particolare si distingue Davide Parente, che nel primo tempo, con la gara ancora aperta, riesce a realizzare 3 reti. Monteprandone confida in lui per il delicato ruolo di terzino sinistro del domani.

SECCHIA RUBIERA: Benci 5, Giovanardi 7, Martini 2, Rinaldi 8, Sentieri 3, Turrini 1, Bartoli 4, Ferretti 2, Giberti 1, Mazzieri 3. All.: Agazzani.

H.P. MONTEPRANDONE: P. Funari, Coccia 5, Lattanzi 1, Parente 3, Di Girolamo, Sabbatini 5, Grilli 1, Cani 2, Giambartolomei, Khouaja 4, F. Funari, D’Angelo, De Cugni 1. All.: Vultaggio.

Arbitri: Brizzi e Cifarelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X