facebook rss

Luca Fanesi tra i tifosi diffidati
per il dopo Vicenza-Samb,
anche per lui in arrivo un Daspo

SAN BENEDETTO - La notifica della Digos della città veneta è stata recapitata a una trentina di ultras rossoblù e si riferisce ai fatti accaduti il 5 novembre 2017 dopo la partita giocata al "Menti", che si conclusero con una tragedia sfiorata
...

Quando è tornato a casa, a Luca Fanesi la Sambenedettese Calcio ha regalato la maglia con il suo nome

Oltre al danno (più di tre mesi in ospedale a lottare tra la vita e la morte) per Luca Fanesi anche l’atroce beffa di un possibile Daspo. Negli ultimi giorni, infatti, la Digos di Vicenza ha notificato a più di trenta tifosi della Sambenedettese l’avvio del procedimento che porterà all’emissione per gli stessi, da parte della Questura, del provvedimento di divieto di accesso alle manifestazioni sportive, altrimenti conosciuto come “Daspo”.  E tra questi c’è pure Luca Fanesi.

Il fermo immagine di qualche secondo prima che Luca Fanesi perdesse conoscenza proprio dietro al pulmino della Polizia

La misura non è ancora esecutiva. Infatti i tifosi cui è stato notificato l’avvio del procedimento hanno dieci giorni di tempo per presentare le loro controdeduzioni. Tutto si riferisce a ciò che è accaduto il 5 novembre 2017 al termine di Vicenza-Samb.

Tifosi veneti e rossoblù vennero a contatto e quando tutto ormai era terminato ci fu il deciso intervento delle forze dell’ordine e il ferimento di Luca Fanesi.

La Procura veneta ha, in tal senso, aperto un fascicolo di indagine per valutare se ci siano le responsabilità dei reparti mobili intervenuti.

Finora nel registro degli indagati non è iscritto alcun poliziotto mentre sono tre i tifosi della Samb indagati per rissa.

B.Mar.

Lo striscione esposto dalla Nord quando Luca Fanesi si trovava ancora all’ospedale di Vicenza (Foto Cicchini)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X