Quantcast
facebook rss

Antonio Fazzini, il ricordo
nel 50° del suo eroico sacrificio

ASCOLI - Il 24 aprile 1968 l'appuntato dei Carabinieri salvò la vita a un tecnico nella centrale di Mozzano restando folgorato dalla scarica elettrica. Aveva 42 anni. La messa nella chiesa di San Vincenzo Anastasio alla presenza del generale dell'Arma Fernando Nazzaro e dei prefetti di Ascoli e Fermo
...

La caserma dei Carabinieri di Ascoli Piceno (Foto Andrea Vagnoni)

Domani 24 aprile 2018 ricorre il 50° anniversario dell’eroico sacrificio dell’appuntato dei Carabinieri Antonio Fazzini, decorato di medaglia d’oro al valor civile con la seguente motivazione: “In servizio d’ordine e sicurezza in una centrale idroelettrica, non esitava a lanciarsi, con generoso sprezzo del pericolo, in soccorso di un tecnico vittima di improvvisa folgorazione nel disperato tentativo di strapparlo a sicura morte. Nel nobile ed altruistico intento, colpito a sua volta dalla violentissima scarica, sacrificava la vita ai più alti ideali di umana solidarietà. Ascoli Piceno 24 aprile 1968”.

La chiesa di San Vincenzo e Anastasio

Al fine di rinnovare la memoria dell’esemplare comportamento del militare, alle ore 10,30 ad Ascoli, nella chiesa di San Vincenzo ed Anastasio, verrà celebrata una messa alla quale saranno presenti il comandante della Legione Carabinieri Marche, generale di brigata Fernando Antonio Nazzaro, i prefetti di Ascoli (Rita Stentella) e Fermo (Maria Luisa D’Alessandro) e tutte le autorità militari e civili. Il comando provinciale dei Carabinieri di Ascoli, retto dal tenente colonnello Ciro Niglio, intende ricordare l’evento affinché lo slancio eroico e il generoso altruismo dell’appuntato Fazzini siano di esempio per tutti coloro che oggi operano al servizio della collettività e per le future generazioni.

L’appuntato Antonio Fazzini morì nella centrale di Mozzano (Ascoli). Nato a Teramo il 17 gennaio 1926, aveva 42 anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X