Quantcast
facebook rss

«La vendita della Piceno Gas era
l’occasione per riacquistare i parcheggi»

ASCOLI - Il capogruppo della lista "Ascoli con Castelli" non ha votato il bilancio 2018 e torna ad incalzare l'amministrazione sul riacquisto della gestione della sosta
...

Riacquisto dei parcheggi, il capogruppo consiliare Simone Matteucci spiega la proposta presentata nell’ultimo Consiglio. Un atto ritenuto però inammissibile a livello tecnico e politico dal sindaco Guido Castelli. Ora Matteucci dettaglia la sua posizione. «Ritengo -afferma- doveroso illustrare la mia proposta di acquisto dei parcheggi cittadini oggi detenuti e gestiti dalla SABA Italia, che ho introdotto nell’ambito della discussione sul bilancio comunale. Ho proposto al consesso consiliare di valutare il riacquisto dei parcheggi oggi Saba perché potrebbe essere una delle soluzioni da attuare per tentare il rilancio del centro storico.

Simone Matteucci

Nessuno vuole nascondersi le difficoltà tecniche, giuridiche ed economiche per una operazione del genere ma se mai si inizia a pensare le cose e a discuterne, mai si troveranno le soluzioni giuste. E questo credo sia il compito di chi è chiamato dai suoi concittadini ad amministrare la città Solo chi vuol essere cieco non si accorge che negli ultimi anni c’è stato un progressivo spopolamento, svuotamento della parte più bella delle città. Negli orari serali, nel periodo autunnale ed invernale, la città ha un aspetto spettrale. Tutti siamo felici nel vedere la città piena di turisti in occasione delle manifestazioni che animano il centro, ma questo deve essere vivibile soprattutto per i residenti e per tutti coloro che ci lavorano, commercianti, dipendenti di uffici pubblici, di banche, liberi professionisti». Matteucci aggiunge: «L’assenza di parcheggi liberi -continua-, la scarsa disponibilità ed il costo di quelli a pagamento, la progressiva pedonalizzazione, se da un lato hanno valorizzato la bellezza e la monumentalità del nostro centro, dall’altro hanno stimolato la fuga di tante attività economiche verso i quartieri periferici e la zona industriale. Con la vendita della Piceno Gas sono arrivati rilevanti introiti per le casse comunali e quindi si era presentata l’occasione giusta per pensare a questo investimento. Se quelle somme sono già diversamente destinate nel bilancio, credo che tutta la compagine comunale, sindaco, giunta e Consiglio, debba comunque assumere questo impegno per l’immediato futuro, incontrando da subito i vertici della società Saba Italia. Sono convinto della bontà dell’idea e confido che le forze politiche della città la facciano propria, perchè dobbiamo cominciare a immaginare ad futuro in cui il centro torni ad essere il cuore pulsante della città»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X