facebook rss

La strada chiusa che “isola” Montegallo
Parte la petizione da consegnare al prefetto

VIABILITA' - La Provinciale 89 che conduce (anche) verso Lazio e Umbria è off limits da due anni a questa parte. Sale la protesta dei residenti: «Siamo già a quota 500 adesioni, se nessuno ci darà ascolto bloccheremo la Salaria. Chiediamo di sapere quando inizieranno i lavori, non possiamo perdere un'altra stagione»

Il blocco a Montegallo

Una raccolta firme da presentare al prefetto Rita Stentella, ad oggi arrivata a quota 500 adesioni, e, in ultima istanza, il blocco della Salaria. Sono decisi più che mai gli abitanti di Montegallo. Il tema d’altronde è tanto delicato quanto impossibile da rinviare ulteriormente: la chiusura del tratto della Sp 89 che conduce al passo del Galluccio e da lì verso l’Umbria e il Lazio (il blocco era stato forzato da mani ignote lo scorso 25 aprile ma poi subito ripristinato) rappresenta una mazzata per l’intera comunità, che di fatto si sente isolata dal resto del mondo.
Ciò nonostante i montegallesi non solo soli, affiancati in questa battaglia anche dai comuni vicini e da tutti coloro che amano questi luoghi e non vogliono vederli morire. Perché un blocco della strada che tecnicamente va avanti dall’indomani del terremoto del 24 agosto 2016 (ovviamente per motivi di sicurezza), senza che nel tempo nessuno abbia fatto nulla per migliorare la situazione, è inaccettabile per molti, se non per tutti: per chi qui prova a lavorarci, per chi ci vive, per chi vuole semplicemente tornarci. Ecco perché è partita la petizione. Ecco perché «se nessuno ci darà ascolto scenderemo lungo la Salaria e la bloccheremo con una manifestazione pacifica».
Quello che chiedono legittimamente da Montegallo è chiaro e semplice: conoscere la data di inizio dei lavori (di competenza dell’Anas, visto che la Provincia è “solo” gestore della faccenda) e, nel caso, sollecitare affinché gli stessi comincino il più presto possibile. In modo da salvare, almeno, il poco che c’è di salvabile.

Lu. Ca. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X