Quantcast
facebook rss

Capuano torna a parlare:
«Sono tifoso della Samb e spero
con tutto il cuore che vinca i playoff»

SERIE C - Diritto di prelazione per gli abbonati fino a venerdì sera per l'acquisto dei biglietti per la gara di ritorno con il Piacenza. Da domani in vendita i tagliandi per la sfida di andata a Piacenza: fischio d' inizio alle ore 20.30. Non c'è l'obbligo della tessera del tifoso
...

di Benedetto Marinangeli

Dopo diciassette giorni dall’esonero Eziolino Capuano torna in a parlare. E lo fa attraverso gli schermi di Sportitalia nella trasmissione Calcio & Mercato. Nonostante i tentativi del conduttore del programma Michele Criscitiello e dell’ opinionista, nonché grandissimo esperto di calcio mercato Alfredo Pedullà che hanno cercato di pungolarlo a dichiarazioni di fuoco (“Eziolino di solito vai di quinta, questa sera vai di seconda”, “Ma quale seconda, sei fermo”) l’ex tecnico della Samb è tornato a commentare serenamente il suo rapporto con Franco Fedeli e il conseguente esonero.

Eziolino Capuano ha vissuto la sua ultima partita alla guida della Samb da squalificato in tribuna (Foto Cicchini)

«Il presidente – ha detto – è un passionale, troppo tifoso, magari il giorno dopo non le pensava più le cose che diceva in sala stampa. L’adrenalina della partita magari in persone di una certa età impedisce una certa lucidità. Con lui parlavo poco perché mi rapportavo con altri dipendenti della società. Stiamo parlando di una persona di grandissima intelligenza che ha creato un impero economico. Forse la troppa passione lo porta ad esagerare nelle esternazioni. Nel dopo gara si dicono tante cose, ma nel calcio il minimo comune denominatore è il risultato. Ho preso la Samb all’ottavo posto in classifica, portandola al secondo. Poi sono stato esonerato privandomi così nel continuare a coronare un sogno. Un voto a Fedeli? Dieci come uomo, zero calcisticamente».

Poi Capuano è tornato a parlare della Samb. «Io sono convinto – ha affermato Capuano – che il club rossoblù non sia tra i tre migliori organici del girone, come invece ha detto qualcuno. Per quanto riguarda i playoff credo che Catania, Pisa e Alessandria abbiano qualcosa in più, ma occhio alla Reggiana che secondo me possiede un potenziale umano nettamente superiore a tutti gli altri. La società è stata bravissima a costruire una squadra giovane e non dimentichiamoci che l’ 85% di quest’organico nella passata stagione aveva disputato i playout e gli altri erano in serie D. Io sono intervenuto poco nel mercato di gennaio. E’ arrivato qualche elemento che poi si è rivelato estremamente positivo. Altri hanno speso il triplo o di più rispetto alla Samb, e oggi la Samb farà i playoff come terza in classifica e lì ce l’ho portata io». Poi la conclusione: «Io sono tifoso della Samb, ho vissuto dei mesi bellissimi e ringrazio la famiglia Fedeli per avermi permesso di allenare a San Benedetto. Mi auguro con tutto il cuore – la chiosa di Capuano – che vinca i playoff».

BIGLIETTI PLAYOFF – A partire da domani pomeriggio (giovedì 17 maggio) e per tutta la giornata di venerdì 18, saranno messi in vendita presso i punti vendita Bookingshow solo i tagliandi con diritto di prelazione per gli abbonati della Sambenedettese, stagione 2017-18. Entro venerdì sera, l’abbonato potrà far valere il proprio diritto di prelazione d’acquisto per lo stesso posto e settore per cui si è abbonato nella regular season (quindi per esempio, un abbonato della tribuna est mare può acquistare il tagliando con diritto di prelazione entro venedì sera esclusivamente per il settore tribuna est mare). A partire da sabato 19 maggio la vendita sarà libera, quindi aperta anche per i non abbonati.

Per quanto riguarda, invece, la trasferta al “Garilli” di domenica prossima (fischio d’inizio alle 20,30, stesso orario anche per il ritorno), la prevendita per il settore ospiti inizierà domani giovedì 17 maggio alle ore 15 e terminerà sabato alle ore 19. Il costo dei biglietti per i tifosi della Samb è di 10 euro più 1,50 relativo proprio al diritto di prevendita. Sarà possibile acquistare i tagliandi sul circuito “vivaticket.it” e allo stadio basterà presentare la stampa del biglietto contenente il codice a barre su carta semplice, accompagnato da un documento d’identità. Per questa partita il Gos ha autorizzato la vendita dei biglietti per il settore ospite curva sud e per tutti i residenti nelle Marche senza l’obbligo di tessera del tifoso.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X