Quantcast
facebook rss

Bollo auto non pagato,
scatta la rateizzazione
per i terremotati

TASSE - L'assessore regionale al bilancio Fabrizio Cesetti: «E' stata chiesta un’ulteriore proroga per la sospensione del pagamento dei tributi»
...

I contribuenti residenti nelle zone colpite dal sisma potranno rateizzare i versamenti delle tasse automobilistiche regionali non versate negli anni 2016/2017 per effetto delle sospensioni: lo prevede la delibera di Giunta approvata lunedì su proposta dall’assessore al Bilancio Fabrizio Cesetti.

Fabrizio Cesetti

«Un segnale di attenzione verso i cittadini marchigiani già duramente provati dai disagi causati dai drammatici eventi sismici – dichiara l’assessore Cesetti – Si dà quindi attuazione alla normativa statale sul sisma ma, contemporaneamente, la Regione si è comunque attivata sul fronte nazionale sollecitando le Istituzioni centrali a concedere un’ulteriore proroga della scadenza del 31 maggio per il pagamento dei tributi non versati a seguito del sisma». Il provvedimento consente ai residenti nelle zone colpite dal sisma, o meglio i soggetti diversi dai titolari di reddito di impresa e di reddito da lavoro autonomo, nonché gli esercenti attività agricole,  di corrispondere ratealmente  la tassa auto non pagata, senza applicazione di sanzioni e interessi, per effetto della sospensione disposta con la legge 189/2016 (art. 48, c. 11).  Nello specifico, dati gli importi comunque ridotti,  si tratta di 5 rate mensili a partire dal 31 maggio 2018. In alternativa i pagamenti sospesi dovranno essere regolarizzati in unica soluzione con versamento entro il 31 maggio 2018. Per maggiori informazioni gli uffici tributari della struttura regionale sono a disposizione per chiarimenti al numero 071 8062495 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17 oppure è possibile consultare il sito: www.tributi.marche.it

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X