Quantcast
facebook rss

Esuberi alla Whirlpool,
il caso finisce in Parlamento

COMUNANZA - La deputata della Lega intenzionata ad incontrare i rappresentanti dei lavoratori dello stabilimento che produce elettrodomestici
...

Anche l’onorevole Giorgia Latini, neo eletta alla Camera per la Lega nel collegio Marche sud, sarà dalla parte dei lavoratori dell’unità produttiva di Comunanza nella vicenda Whirpool.

Giorgia Latini (foto Vagnoni)

Lo ha reso noto in queste ore, attraverso il rappresentante sindacale della Uilm Raffaele Bartomioli, che riferisce: «L’onorevole Latini si è detta molto preoccupata per lo scenario che si sta delineando a seguito di quanto ha appreso circa la possibile riduzione dello stabilimento di Comunanza. Si è resa subito disponibile a partecipare ad un tavolo territoriale insieme a tutte le organizzazioni sindacali. Vuole entrare nel dettaglio della vicenda e farsi portavoce dei lavoratori presso il Governo, ormai prossimo all’insediamento».

Nel frattempo Bartomioli, insieme con gli altri sindacalisti Marini (Fiom), Forti (Fim), Armandi e Capolongo (Ugl), si sta muovendo per promuovere l’incontro che potrebbe avvenire già all’inizio della prossima settimana.

Raffaele Bartomioli con Giorgia Latini

Sempre il delegato Uilm, anche a nome dei colleghi della Rsu, fa sapere che c’è molta attesa sull’esito della riunione tra i 19 sindaci dell’area montana e della vallata, fissato per domani pomeriggio, 25 maggio, per iniziativa del primo cittadino di Comunanza Alvaro Cesaroni. Sembra che l’invito sia stato esteso anche al sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli.
I vertici della multinazionale americana saranno invece protagonisti di altri due importanti e prossimi appuntamenti: nella sede di Confindustria ad Ascoli Piceno, con le organizzazioni sindacali e, nella sede della Regione Marche, dove saranno convocati dall’assessore alle attività produttive Manuela Bora e dall’assessore al lavoro Loretta Bravi, come si legge in una nota diffusa nel pomeriggio.

m.n.g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X