Quantcast
facebook rss

Il Picchio è salvo con un pareggio,
ma dovrà giocare per vincere
L’Entella è come un animale ferito

SERIE B - Il ritorno dei playout va affrontato con intelligenza e senza fare calcoli. Cosmi a centrocampo recupera Addae. Contro i liguri quest'anno tre pareggi su tre. Pellizzer suona la carica: «Al Del Duca per noi è la partita della vita»
...

La grinta e la gioia di capitan Mengoni al fischio finale dopo lo 0-0 di Chiavari

di Bruno Ferretti

Il ritmo vertiginoso della prevendita è il segno di quanto grande sia l’attesa del popolo bianconero per questo ritorno dei playout con l’Entella. Dopo lo 0-0 dell’andata, il Picchio si è garantito un importante vantaggio: sarà salvo con un altro pareggio o, meglio ancora, con una vittoria. Insomma due risultati su tre. L’Entella, invece, solo vincendo resterà in serie B, diversamente andrà a fare compagnia a Novara, Ternana e Pro Vercelli. I bianconeri dovranno stare molto attenti perché la squadra ligure giovedì sera scenderà in campo come… un animale ferito. E pronto a tutto pur di salvarsi. All’Ascoli basterà un pareggio, d’accordo, ma non dovrà giocare con questo obiettivo in testa perché potrebbe rivelarsi un errore, bensì dovrà giocare con l’intento di far gol per vincere la partita e regalare una notte di festa ai suoi sostenitori. Se la meritano davvero dopo tre anni di sofferenze.

Il saluto dei bianconeri sotto la curva dei tifosi giunti da Ascoli

Con l’Entella finora sono stati tre pareggi, due in campionato (entrambi 1-1) e uno nell’andata de playout (0-0), segno che le due squadre come valore si equivalgono. Lo confermano anche le cifre del campionato: l’Ascoli ha vinto 11 partite, l’Entella 10, entrambe ne hanno perse 18, l’Ascoli ha collezionato 13 pareggi, l’Entella 14. Equilibrio anche nel numero dei gol realizzati: 40 il Picchio, 41 i liguri, ma questi ultimi ne hanno incassati di meno (54 contro 60). Le due rivali hanno chiuso la classifica piuttosto vicine: l’Ascoli a quota 46, l’Entella a 44. Insomma un avversario ostico, che venderà cara la pelle, un avversario che la squadra di Cosmi dovrà affrontare  come fosse una finale di Champions. «Ad Ascoli sarà per noi la partita della vita» ha dichiarato il difensore Pellizzer dopo lo 0-0 dell’andata, e questa affermazione fa capire lo spirito con il quale l’Entella arriverà al “Del Duca” per il decisivo match di ritorno. Sarà una partita da dentro o fuori. Senza appello.

Torna Addae

RIENTRA ADDAE, MARTINHO OK – Al “Picchio Village” è ripresa questa mattina la preparazione dei bianconeri. Allenamento ridotto per quelli che hanno giocato a Chiavari. E’ tornato in gruppo Martinho, mentre hanno proseguito con lavoro differenziato Cherubin e Favilli. Solo terapie per Buzzegoli e Carpani. Dopo la squalifica a centrocampo rientrerà Addae. Domenica 27 allenamento sempre al “Picchio Village” (ore 11 a porte aperte).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X