facebook rss

Cola d’Amatrice, lectio magistralis di Sgarbi
Papetti: «Nel 2019 grande evento su Crivelli»

ASCOLI - Il vulcanico critico sarà al Palazzo dei Capitani il 6 giugno per parlare del Filotesio. Grande successo per la mostra, arrivata finora a 8.000 visitatori. Il direttore dei musei civici sta lavorando in collaborazione con la National Gallery di Londra, dove sono conservati alcuni dipinti del maestro veneziano vissuto tra le cento torri

Sgarbi con l’immancabile capra

di Luca Capponi 

E’ quasi praticamente scontato che non sarà una lectio magistralis qualunque. Quando c’è di mezzo Vittorio Sgarbi, infatti, anche se nelle vesti stimate di critico d’arte, la sorpresa è dietro l’angolo. L’appuntamento è per mercoledì 6 giugno alle 17,30 nella Sala della Ragione di Palazzo dei Capitani, dove il Nostro parlerà di Nicola Filotesio, sulla scia della mostra “Cola dell’Amatrice – da Pinturicchio a Raffaello” che sta riscuotendo consensi unanimi tra la pinacoteca e la sala del chiostro di San Francesco. Non è la prima volta di Sgarbi tra le cento torri, anzi, trattasi di vero e proprio aficionados essendo stato in città diverse volte, spesso condite da simpatici fuori programma. Staremo a vedere, oltre che a sentire ciò che dirà sul buon Cola.

Stefano Papetti

Come ricorda Stefano Papetti, direttore dei Musei civici, finora sono stati 8.000 i visitatori che hanno goduto delle meraviglie pittoriche dell’esposizione, una sessantina di opere, fruibili fino al prossimo 15 luglio. «Un numero destinato a crescere, poiché ci sono tante prenotazioni da tutta Italia. Particolarmente emozionante e commovente è stata la visita di un gruppo di cittadini di Amatrice, avvenuta qualche giorno fa. -spiega Papetti- Domenica 3 giugno ci sarà invece una visita guidata che parte alle 11 dalla pinacoteca ed arriva fino alla Galleria d’arte contemporanea: si tratta di un confronto tra gli angeli di Cola e gli angeli ribelli di Licini. Il 14 e 15 giugno, invece, l’Università di Roma organizzerà un convegno su Cola presso il Palazzo dei Capitani».
Per quanto riguarda il futuro, cioè il 2019, il sempre operativo Papetti sta lavorando ad un evento in collaborazione con la National Gallery di Londra e riguardante, ovviamente, Carlo Crivelli; alcuni suoi dipinti, tra cui “Annunciazione di Ascoli”, sono conservati proprio nel museo londinese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X