Quantcast
facebook rss

Oltre tre etti di eroina nell’auto
e una montagna di soldi a casa:
in manette la coppia dello spaccio

ASCOLI - La droga è stata rinvenuta all'interno di una Yaris che percorreva strade secondarie nella zona di Vallesenzana. In carcere un ascolano di 46 anni e una fermana di 40
...

La droga rinvenuta nell’auto e poi controllata dai poliziotti della Scientifica

Dall’ombrello chiuso in macchina spunta un bel panetto di droga sottovuoto. La Squadra Mobile di Ascoli ha inflitto un bel colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti arrestando un uomo e una donna residenti a Pennile di Sotto. L’operazione si è svolta nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione del crimine diffuso sul territorio, in particolare al fine di arginare il fenomeno delle truffe ad anziani e furti in abitazione in zone isolate della città. E così uomini e donne della Squadra Mobile hanno proceduto al controllo di auto sospette che si trovavano in zona Vallesenzana. In particolare, in via Esino, a Borgo Chiaro, è stata fermata dopo non poche difficoltà, una Toyota Yaris guidata da una donna che era stata notata poco prima mentre percorreva strade secondarie. A bordo della vettura viaggiavano B.I. 46enne ascolano con precedenti per reati di droga, e la sua compagna V.C. 40enne della provincia di Fermo. Da un controllo più accurato dell’auto, dietro al sedile del passeggero all’interno di un ombrello chiuso c’era un grosso involucro contenente 310 grammi di eroina. La successiva perquisizione domiciliare nell’appartamento di via Marche ha permesso ai poliziotti di rinvenire ben 17.000 euro in contanti, presumibilmente frutto dello spaccio al dettaglio, oltre a un bilancino di precisione e un contenitore per conservare meglio la droga e renderla anche inodore. Sono stati entrambi arrestati e il piemme Cinzia Piccioni della Procuira della Repubblica di Ascoli, in attesa dell’udienza di convalida, ne ha disposto il trasferimento in carcere.

L’eroina posta sotto sequestro (310 grammi) e le banconote trovate in casa


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X