facebook rss

Bellini: «Non cambio idea. Dispiace
anche a me e lascio a malincuore
Certi tifosi vengono manovrati»

SERIE B - Il patron conferma a Montegiorgio la volontà di cedere l’Ascoli: «Ora non posso dire altro, ma entro fine mese sarà tutto chiaro». Prima dell’amichevole lui e Cosmi hanno ricevuto targhe ricordo

Bellini insieme a Cosmi, allo speaker del “Del Duca” Angelo Camaiani e al sindaco di Montegiorgio (Foto Mark)

di Bruno Ferretti

«Presidente non lasciarci. L’Ascoli ha bisogno di te. Quelli che hanno contestato sono soltanto una minoranza». Sono alcune delle frasi che i tifosi bianconeri hanno rivolto al patron Francesco Bellini al termine dell’amichevole di Montegiorgio. Ma è stato irremovibile.

«No, ormai ho deciso e non cambio idea – ha detto Bellini – io ho fatto tanti sacrifici per l’Ascoli, torno dal Canada per essere vicino alla squadra, e vengo anche contestato. Credo che ci sia qualcuno che spinga una parte dei tifosi ad assumere certi comportamenti. Lascio a malincuore perché dispiace anche a me ma non me la sento di continuare così. A parte le contestazioni di una parte dei tifosi, ci sono stati episodi intollerabili: volevano picchiare il fratello di Maresca, hanno aggredito due calciatori (Parlati e Venditti, dopo la sconfitta a Venezia, ndr), qualcuno ha sputato a Cardinaletti. E non è nemmeno possibile che io debba girare per la città con la Digos al seguito».

«A chi lascio l’Ascoli? A qualcuno che farà meglio di me. Adesso non posso aggiungere altro ma entro la fine del mese sarà tutto chiaro», ha risposto Bellini evitando di fare nomi o fornire ulteriori informazioni. Con il patron italo-canadese a Montegiorgio c’erano la moglie Marisa, il ds Giaretta e il responsabile dell’area tecnica Cardinaletti.

Prima dell’amichevole (vinta 2-6 dall’Ascoli) contro la squadra allenata dall’ex difensore bianconero Massimo Paci, al patron Bellini e all’allenatore Cosmi sono state consegnate targhe ricordo.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X