facebook rss

Il “giallo” del fittone
abbattuto e le auto rotte

La mini rotatoria di San Benedetto che ha danneggiato diverse autovetture

di Epifanio Pierantozzi
Abbattuto! Come un birillo, per l’ennesima volta il “fittone” (dissuasore di sosta in cemento) che funge da rotatoria all’incrocio tra via Gemito e via dei Fenici, è rimasto in piedi, al centro della strada, a un paio di metri dalla sua sede naturale. Se l’incrocio non vi ricorda nulla, sappiate che è nella parte alta del cimitero.
Manufatto conico di cemento pitturato di giallo, questo spartitraffico è praticamente indispensabile per evitare che si stringa troppo la curva e si “becchi in pieno” chi sale verso il parcheggio o è diretto verso la zona Ascolani.
C’è però il problema – che dopo tanti interventi di rimessa in sede del pesante cono di cemento spostato dall’ennesimo automobilista distratto o insonne ben conoscono ai Lavori Pubblici di viale De Gasperi – che il vistoso colore giallo non riesce a sopperire: la scarsa visibilità notturna.
Così sia a chiedere, se ciò non comporta il fallimento delle casse comunali, che il “gran fittone” venga adeguatamente segnalato. Già qualche catarifrangente aiuterebbe non poco, ma visto il ripetersi degli abbattimenti notturni, meglio sarebbe un pannello fotovoltaico, con una luce che giri in senso antiorario per segnalare, all’addormentato o distratto automobilista, la sua presenza e come “girargli intorno”. 
Sempre se chi di dovere non è sponsorizzato dalle locali carrozzerie, alle quali questo “cono giallo” procura non poco lavoro.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X