facebook rss

Insulti ai Vigili urbani,
condannato a un mese di reclusione

ASCOLI - La sentenza è stata emessa dal giudice Barbara Bondi Ciutti. Assolta invece la compagna dell'uomo

Il Palazzo di Giustizia di Ascoli (Foto Vagnoni)

Un mese di reclusione e 150 euro di multa oltre a 800 di spese legali. E’ la pena inflitta ad un uomo di Arquata, C.F., condannato dal giudice Barbara Bondi Ciutti per oltraggio a pubblico ufficiale. L’uomo, finito sotto processo insieme alla compagna, era accusato di aver rivolto espressioni ingiuriose (del tipo: «Siete degli stron…brutti pezzi di mer…, te  ne approfitti solo perchè hai una divisa….tanto questi soldi ti finiranno in medicine….non firmare niente, quando è fuori servizio ci pensiamo a sistemarlo…») a due agenti della polizia municipale ascolana, il capitano Romeo Zampetti e l’agente Nicodemo Guerrieri, quest’ultimo difeso dall’avvocato Alessandro Scendoni. L’episodio era avvenuto durante un normale controllo stradale a cui era seguito un verbale. L’uomo e la donna residenti nella zona montana del Piceno erano stati rinviati a giudizio per i reati di oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X