facebook rss

Assalto lampo all’Eurospin,
caccia ai “professionisti
della cassaforte”

MONTEGIORGIO - L'allarme è scattato intorno alle 3,30 di questa notte. Sul posto, dopo pochissimi minuti, gli uomini della Fifa Security e i Carabinieri di Montegiorgio. Ma i ladri erano già in fuga. Militari dell'Arma, con il reparto scientifico, al lavoro per ricostruire nel dettaglio l'accaduto e identificare i banditi

di Giorgio Fedeli

Su un particolare nessuno ha dubbi: quei banditi che questa notte hanno preso di mira l’Eurospin a Piane di Montegiorgio (Fermo), lungo via Faleriense ovest, di certo non sono dei criminali improvvisati. Hanno colpito e aperto la cassaforte in pochi minuti per poi svanire nella notte. Ma andiamo per ordine. Nel corso della nottata appena trascorsa, si diceva, alcuni banditi hanno fatto irruzione, forzando una porta antipanico sul retro, nell’Eurospin di Piane di Montegiorgio.

L’allarme è scattato alle 3,32. E da lì a pochissimi minuti sul posto sono arrivati gli agenti della vigilanza privata Fifa Security e i Carabinieri della Compagnia di Montegiorgio con in testa il capitano Gianluca Giglio. Ma dei ladri non c’era più nemmeno l’ombra. Le tracce sì, però. I malviventi, infatti, in quella manciata di minuti sono riusciti a raggiungere gli uffici e ad aprire la cassaforte. E il fatto che, oltre a quello anti-intrusione, sia scattato anche l’allarme anti-incendio lascia pensare che abbiano fatto saltare, forse con un qualche esplosivo o magari con un gas, la cassaforte.

Interrogativi a cui daranno una risposta i Carabinieri al lavoro anche con il loro reparto scientifico per raccogliere quanti più elementi possibile dalla scena del crimine. E cercare di dare un nome e un volto a questi “professionisti della cassaforte”. Al momento, con gli specialisti dell’Arma al lavoro, il bottimo è ancora tutto da definire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X