facebook rss

Cento candeline per Luigi Giuliani
sopravvissuto alla prigionia in Africa

SAN BENEDETTO - Il sindaco Pasqualino Piunti si è recato in visita a casa dell'arzillo centenario da sempre residente a Porto d'Ascoli

In ottima forma, perfettamente lucido e attivo, Luigi Giuliani ha ricevuto stamane la visita del sindaco Pasqualino Piunti che gli ha portato il tradizionale mazzo di fiori nel giorno del suo 100esimo compleanno. Nato e cresciuto a Porto d’Ascoli, ha fatto una vita abbastanza tranquilla e spensierata fino alla chiamata alle armi per la seconda guerra mondiale. Fu quella un’esperienza molto dura: venne catturato e rinchiuso per circa quattro anni in un campo di concentramento di Durban in Sud Africa. La sua sopravvivenza è legata al fatto che fu assegnato a compiti di assistenza ai medici del campo divenendo ben presto indispensabile per l’attività di infermeria. Una volta tornato in Italia, si è sposato con la signora Gina da cui ha avuto due figli, Andrea e Monia, e si è dedicato al mestiere di autotrasportatore fino alla pensione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X