facebook rss

Ascoli, un mare di problemi
Lanni ha risolto il contratto
Assemblea degli Ultras 1898

SERIE B - A gestire la società è rimasto solo il ds Giaretta, ma non è il suo mestiere. Rosseti operato. Oddo, richiesto anche dal Foggia, aveva preso tempo perchè preferiva il Picchio ma poi è andato in Puglia. E i tifosi si mobilitano

Ivan Lanni al “Del Duca” nell’ultimo campionato contro lo Spezia quando era ancora titolare (Foto Perozzi)

di Bruno Ferretti

E adesso? Chi gestirà l’Ascoli dal punto di vista gestionale visto che l’amministratore unico vive in Canada e tornerà ad agosto quando il campionato sarà già iniziato?

Cardinaletti e Giaretta (Foto Edo)

Lovato e Cardinaletti non torneranno, l’assunzione di un nuovo direttore sembra assai poco probabile nell’ipotesi – assai concreta – che sarà fatto tutto al risparmio visto che l’Ascoli Picchio resta è in vendita. Resta Cristiano Giaretta, il diesse, che in caso di cessione alla Bricofer con tutta probabilità non sarebbe stato confermato. Ma Giaretta è un ds, ovvero un tecnico, e la gestione di una società di calcio richiede anche altre competenze. Non ultime la gestione del personale, i rapporti con la Lega, il Comune, le altre istituzioni, la tifoseria e via dicendo. La lista è lunga.

La squadra ha bisogno di un radicale rinnovamento. Una sorta di rifondazione. I problemi da affrontare, e possibilmente risolvere, sono tanti. Con tutto il rispetto per Giaretta, il quadro in casa Picchio è tutt’altro che rassicurante. Varela ha chiesto di essere ceduto, altri lo faranno a breve, Lanni ha rescisso il contratto che scadeva nel 2021, Mogos potrebbe essere ceduto in A (Chievo o Sassuolo). E altri 7 giocatori sono già andati via: D’Urso (Roma), Favilli e Clemenza (Juventus), Kanoutè (Pescara), Monachello (Atatanta), Pinto (Parma) e Cherubin (Verona).

Ignacio Lores Varela (Foto Edo)

Carpani, dopo l’operazione al ginocchio, prosegue nella fase di recupero e ad agosto potrebbe tornare disponibile. Oggi, intanto, Lorenzo Rosseti si è operato alla caviglia sinistra per togliere alcune malformazioni che gli davano fastidio: l’intervento è ben riuscito e presto sarà dimesso. L’attaccante è sotto contratto con l’Ascoli per altre tre stagioni (ha un quadriennale): nell’ultimo campionato, fra un infortunio e l’altro, ha collezionato 19 presenze realizzando 2 gol.

ODDO AL FOGGIA – L’allenatore Massimo Oddo, appena gli hanno comunicato che la trattativa tra l’Ascoli è Bricofer era tramontata, ha preso la strada di Foggia.

Massimo Oddo

Il tecnico pescarese era in contatto con il club pugliese e l’Ascoli, ma avrebbe scelto l’Ascoli probabilmente invogliato dall’ingresso di una nuova proprietà, economicamente forte e comunque solida, desiderosa di far bene e crescere anche nel calcio. Oddo, aspettando gli sviluppi della trattativa Ascoli-Bricofer, ha preso tempo con il Foggia. Poi, alla luce del clamoroso sviluppo, ha accettato l’offerta dei pugliesi dove prenderà il posto di Stroppa che è passato al Crotone. Peer lui contratto biennale con opzione sul terzo. Lunedì 25 la firma.

ASSEMBLEA DEGLI ULTRAS – “Dopo l’ennesima mancanza di rispetto del presidente Bellini verso il nostro Ascoli, gli Ultras 1898 chiamano a raccolta tutta la tifoseria per decidere come muoversi”. L’incontro si terrà questa sera alle ore 22 presso la “Casa della Gioventù” in piazza Roberto Strulli a Pennile di Sottto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X