Quantcast
facebook rss

Arrivano i “Teatranti” di Bisceglie
Farsa serale in piazza Wojtyla

SAN BENEDETTO - Venerdì 29 giugno alle 21,30 ecco lo spettacolo vincitore di numerosi riconoscimenti. Dalle 19,30 sarà possibile cenare negli stand enogastronomici del comitato di quartiere Sant'Antonio
...

I Teatranti di Bisceglie arrivano a San Benedetto. Venerdì sera lo spettacolo

Venerdì 29 giugno alle 21,30, per la terza serata della rassegna nazionale del teatro “E…state a San Benedetto del Tronto”, presso il parco Wojtyla adiacente al Comune, gli organizzatori propongono una delle più prestigiose compagnie teatrali della Puglia, “I Teatranti” di Bisceglie, con uno dei suoi cavalli di battaglia: “La farsa di Mastro Agostino”.
Sette gli attori in scena: Michele Schiavone, Giuseppe Sasso, Enzo Ciani, Maria Grazia Baldini, Elida Musci, Enzo Matichecchia e Lella Mastrapasqua. Lo spettacolo e i suoi protagonisti sono stati vincitori di numerosi riconoscimenti: l’ultimo in ordine di tempo lo scorso 28 maggio, a Pozzuoli, il premio al miglior attore non protagonista nel corso della quinta edizione del Festival nazionale città di Pozzuoli “Tra mito e teatro” per l’interpretazione di Giuseppe Sasso e la menzione speciale della giuria dei bambini a Enzo Matichecchia per il ruolo di Mastro Agostino.
“La farsa di Mastro Agostino” (nome originale “La Farce de Maître Pathelin”) è considerata un capolavoro del teatro comico medievale. Fu scritta nella seconda metà del XV secolo da un anonimo francese ed è stata magistralmente tradotta dal regista tranese Marco Pilone con inserimenti di Enzo Matichecchia e si compone in un intreccio di vicende strutturate tra ingannatore/ingannato. Notevole l’adattamento di recupero dialettale già presente nella stesura originale del testo, un’interessante opera che strizza l’occhio ad uno spaccato di teatro dell’epoca.
Dalle 19,30, per chi volesse cenare, saranno aperti degli stand gastronomici a cura del comitato di quartiere Sant’Antonio e Antoniana Eventi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X