facebook rss

Il parcheggio è gratis ma
la macchinetta si tiene i soldi
In Riviera c’è il parchimetro “furbetto”

SAN BENEDETTO - Durante il mese di giugno i parcheggi blu di viale Rinascimento e zone limitrofe sono a pagamento solo nel fine settimana. Eppure qualcosa non va, perché i dispositivi accettano i soldi anche nei giorni feriali. Prime vittime: i turisti

La ricevuta dal parchimetro “furbetto”

di Serena Reda

Con l’ultima settimana di giugno finisce anche l’opportunità di parcheggiare gratuitamente nelle zone segnate in blu sul lungomare durante i giorni feriali. Eppure i conti non tornano. Perché in viale Rinascimento, via Dei Mille e zone limitrofe, dove i parchimetri dovrebbero funzionare solo nel fine settimana del primo mese estivo, sembrano essere attivi anche dal lunedì al venerdì. Vero è che questa regola è cosa nota ma è altrettanto vero che un avventore incauto o un turista potrebbe non conoscere la regola o la lingua in cui questa è talvolta riportata. Quello che accade è semplice: chi non si avvede di queste norme e sosta a pagamento durante un giorno feriale non riceve indietro i soldi ma una ricevuta che gli consentirà di parcheggiare solo a partire dalla prima ora del primo giorno a pagamento successivo.
Diversi i visitatori che hanno riportato l’accaduto e se ne sono lamentati. Correttezza vorrebbe che nei giorni feriali di giugno la macchinetta non intascasse i soldi e li restituisse ai legittimi proprietari, senza effettuare servizi a credito. Servizi, per altro, di cui spesso il villeggiante non può neanche usufruire perché, magari, costretto a ripartire prima della data riportata nella ricevuta. E’ accaduto ad una famiglia ospite presso una nota struttura ricettiva, ma, c’è da scommettere, anche a molti altri, tutte vittime di questi parchimetri “furbetti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X