facebook rss

Ascoli, squadra da ricostruire
Ma con giocatori di serie C
si rischia ancora la retrocessione

SERIE B - Al Picchio interessano Guerra, Magnino e Voltan della Feralpi. Proposto l’attaccante Acquafresca che torna da Sion (Svizzera) dove era fuori squadra. I ventenni Tassi, Perri e Petrarulo si svincolano il 30 giugno

di Bruno Ferretti

Le tante chiacchiere che girano intorno all’Ascoli rischiano di distogliere l’attenzione dal discorso squadra. Una squadra che ha bisogno di essere ricostruita dalla base e rinforzata in tutti i reparti. Dopo la cessione di Favilli e Di Francesco alla Juventus, in casa Picchio si è bloccato tutto.

Il ds Luca Leone

Nessun diritto di riscatto è stato esercitato e quindi se ne sono andati D’Urso, Pinto, Clemenza, Monachello, come Kanoutè (Pescara) e Cherubin (Verona) per fine prestito. Entro il 30 giugno, cioè fra pochi giorni, l’Ascoli dovrà decidere setrasformare in contratto il pre-contratto degli attaccanti Tassi e Petrarulo, e del difensore Perri, ventenni della Primavera  che diversamente si svincoleranno a parametro zero. Ma chi prenderà queste decisioni?.

Simone Guerra

Nel mirino dell’Ascoli ci sarebbe un tris della Feralpi Salò. Tre giocatori che hanno giocato in Serie C. Per adesso è solo un interessamento ma se l’indirizzo è questo significa che anche quest’anno l’Ascoli farà la squadra con calciatori di terza serie, mettendo a repentaglio la salvezza. I tre della Feralpi sono: il centravanti Simone Guerra (29 anni) che nell’ultimo campionato ha fatto molto bene  realizzando 19 gol in 31 partite. Gioca da tre stagioni nella squadra del Garda e ha collezionato 93 partite con 39 reti.

Luca Magnino

Poi il centrocampista Luca Magnino (21 anni) friulano di Pordenone e cresciuto nell’Udinese (24 presenze e 1 gol nel passato campionato), infine l’attaccante esterno o trequartista Davide Voltan (23 anni) veneto di Padova che ha disputato 26 partite con 3 gol. Voltan prima di approdare alla Feralpi ha giocato con Padova e Crotone in B, Bassano e Ancona in C. L’Ascoli potrebbe offrire in parziale contropartita qualche giocatore che non rientra nei programmi. Oggi all’Ascoli è stato accostato il nome dell’attaccate Robert Acquafresca (30 anni), torinese, che ha disputato l’ultimo campionato nel Sion in Svizzera.

Davide Voltan

Ha giocato pochissimo (6 partite, un gol) poi è finito fuori squadra In passato Acquafresca ha giocato in serie A e B con Cagliari, Atalanta, Genoa, Bologna e Ternana, ma vanta anche presenze in tutte le Nazionali giovanili a partire dall’Under 21.

L’EX TAIBI DS DELLA REGGINA – L’ex portiere bianconero Massimo Taibi, diventato direttore sportivo, è stato ingaggiato dalla Reggina in Lega Pro. Ha 48 anni e con l’Ascoli ha chiuso la carriera nel 2009 (47 partite in un campionato e mezzo). Nell’aprile 2001 Taibi realizzò di testa il gol del pareggio per la Reggina contro l’Udinese (1-1). Nella sua lunga carriera ha disputato anche un campionato con il Milan (1997-1998) e uno con il Manchester United (4 presenze nel 1999 nella Premier League).

Massimo Taibi

PALERMO, RICORSO RESPINTO – La Corte d’appello federale ha respinto il ricorso del Palermo che chiedeva lo 0-3 a tavolino per quanto accaduto in campo nel ritorno della finale playoff a Frosinone. La squadra laziale, dunque, resta in Serie A e il Palermo in B. Quest’ultimo ha la possibilità di presentare un ulteriore ricorso al Collegio di garanzia del Coni, terzo e ultimo grado della giustizia sportiva.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X