facebook rss

Curva mobile e seggiolini,
il Comune tira fuori
oltre 100.000 euro

ASCOLI - La spesa riguarda l'affitto del settore e le nuove sedute rese obbligatorie dalla Lega. Già pagata la prima rata da 30.000 euro

di Renato Pierantozzi

Il subentro nel contratto dell’affitto della curva mobile e l’acquisto dei seggiolini obbligatori costringeranno il Comune a tirare fuori una bella somma dal portafoglio. In totale si tratta di 109.000 euro destinati alla Clarin di Roma come emerge dalla determina dirigenziale numero 1828 del 25 giugno.

La curva sud

La lista della spesa comprende diverse cose: il noleggio per 12 mesi, dal 1 luglio 2018 al 30 giugno 2019, della struttura prefabbricata installata presso la curva sud dello stadio comunale, attualmente locata con contratto all’ Ascoli Picchio, dove sono già inclusi gli oneri di installazione e smontaggio; la fornitura e installazione sulla stessa di 3.150 sedute nuove le quali a fine del periodo di noleggio saranno smontate e resteranno di proprietà dell’Amministrazione; la verifica degli appoggi delle strutture con eventuale sostituzione delle basi logorate dal tempo. E ancora: la redazione di un corretto montaggio e collaudo e successivi certificati di corretto montaggio bimestrali così come prevede la norma per le opere temporanee e il montaggio di ulteriori 1300 scocche su gradoni in cemento armato di altri settori dello stadio; per un importo complessivo di 90.000 euro oltre iva. Riguardo ai tempi di pagamento, l’Arengo verserà subito una rata iniziale di 30.000 euro più iva per poi saldare il reste in 10 mensilità da 6.000 euro sempre oltre iva.

Stadio, il sindaco Castelli annuncia: «Il Comune pagherà l’affitto della curva»

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X