facebook rss

Faraotti compra l’ex Prysmian
Prosegue lo shopping immobiliare

ASCOLI - Dopo Carbon, Mondadori e Haemonetics, il titolare della Fainplast ha acquistato i capannoni dismessi della multinazionale dei cavi

Prima l’ex Carbon, poi l’ex Haemonetics e l’ex Mondadori ed ora l’ex Prysmian. Prosegue lo shopping immobiliare di Battista Faraotti, il “Re della plastica” a capo della Fainplast, leader mondiale nel settore di riferimento e con tassi di crescita a doppia cifra. L’ultima acquisizione riguarda lo storico stabilimento di cavi (nato come Ceat) chiuso ormai da alcuni anni che si trova in via Piceno Aprutina.

Battista Faraotti

L’importo dell’acquisto dovrebbe aggirarsi intorno a diversi milioni di euro. I capannoni, ormai svuotati di macchinari e attrezzature, si estendono per oltre 60.000 mq tra interni ed esterni. La stessa Fainplast nella sede di Campolungo ha necessità di nuovi spazi visto che anche gli ultimi magazzini, tra stoccaggio di materia prima e produzione, sono già quasi tutti sold out. Per l’ex Prysmian ora si attende la definizione di un progetto per la futura destinazione con la speranza che dalla riconversione possano esserci anche opportunità occupazionali.

 

 

La sede della Fainplast


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X