facebook rss

Santissimo Crocifisso dell’Icona,
processione e poi il rush finale

ASCOLI - Centinaia di fedeli raccolti in preghiera nelle vie del quartiere e del centro della città insieme al parroco don Beniamino Ricciotti e al vicario del vescovo monsignor Emidio Rossi. Poi il gran finale della sagra, la musica e l'estrazione dei premi

Sacro e profano. Ad Ascoli – su tutti la festa del patrono Sant’Emidio abbinata alla Quintana – vanno spesso braccetto. Non è da meno la festa del Santissimo Crocifisso dell’Icona, venerato nell’omonima chiesa di Porta Romana – chiusa per lavori di restauro dopo il terremoto, con l’attività spostatasi nella chiesa della Madonna del Buon Consiglio in corso Mazzini – che oggi vive il clou con l’ultimo giorno. Rush finale che coincide con la processione dei fedeli per le vie del quartiere e del centro della città, ma anche con la musica in Piazza di Cecco, la “sagra delle mezzemaniche all’amatriciana e degli arrosticini” e l’estrazione della sottoscrizione a premi che dà l’appuntamento alla festa del 2019. In processione centinaia di fedeli, capeggiati dal parroco don Beniamino Ricciotti e dal vicario del vescovo monsignor Emidio Rossi, e accompagnati dalle note della Banda musicale di Venagrande.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X