facebook rss

Vacanza-volontariato
per la Croce Rossa dei Sibillini

COMUNANZA - I volontari di altre sedi saranno ospitati in cambio di alcune ore di volontariato. Molta formazione e impegni in occasione delle manifestazioni estive. Progetti anche in partenariato con altre associazioni

Una vacanza-volontariato nel cuore dei Sibillini. Diventerà realtà per i volontari dei comitati di tutta Italia della Croce Rossa Italiana. Saranno infatti ospitati a Comunanza, nella sede del Comitato della Cri dei Sibillini. Potranno trascorrere una vacanza con vitto e alloggio gratuiti in cambio di un turno giornaliero di 6 ore per qualche “servizio” di cui lo stesso comitato ha bisogno. Al massimo potranno essere accolti quattro volontari a settimana. L’inistiavica si conclude a settembre e ci sono già diverse prenotazioni per luglio e agosto da volontari di Puglia e Lazio.

La presidente Valeria Corbelli

«Lo spirito del progetto – dice la presidente Cri Sibillini, Valeria Corbelli – è anche quello di favorire lo scambio di esperienze, conoscenze, idee, progetti con volontari di altri comitati italiani». Lo stesso metodo può essere utilizzato da componenti della Cri Sibillini che vogliono passare una vacanza-volontariato in altre sedi d’Italia. Intanto è sempre intenso l’impegno del Comitato Cri montano in numerose attività. A cominciare dalla formazione. Sono stati effettuati corsi di operatore sociale generico regionale sulla sicurezza, trasporto sanitario, Blsd (utilizzo del defibrillatore) e supporto psicologico post terremoto. Sono state tenute anche lezioni informative nelle scuole dell’Istituto comprensivo interprovinciale dei Sibillini sulla storia della Cri. Ma in programma ci sono molti interventi di supporto alle manifestazioni estive.

Una simulazione operativa dei volontari della Cri dei Sibillini

Intanto procede l’iter per la costruzione del Centro Polifunzionale di Comunanza, che sarà realizzato dalla Cri nazionale, destinato a diventare la nuova sede del Comitato dei Sibillini della Cri e anche della Protezione Civile. E’ in fase di approvazione il progetto definitivo. L’importo presunto per la realizzazione dei lavori è stimato in 845.230 euro. Si è chiuso positivamente il bilancio 2017 del Comitato, con un avanzo di oltre 14.000 euro. A proposito di numeri, negli ultimi due anni si sono aggiunti 50 nuovi volontari e attualmente quelli operativi sono 85 su un totale di oltre 100 associati. Tre sono i dipendenti, mentre il parco mezzi conta 14 unità tra ambulanze, auto, pulmino disabili e camion. In arrivo una nuova ambulanza e un Fiat Doblò con pedana per disabili. Quest’ultimo acquistato utilizzando anche un lascito testamentario di 18.000 euro fatto al Comitato dei Sibillini dal compianto don Davide Esposito, parroco della parrocchia di San Giovanni di Croce di Casale. L’inaugurazione del nuovo automezzo avverrà a fine luglio.

Non sono mancati gli incontri nelle scuole


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X