facebook rss

Bicchiere in faccia a una ragazza,
giovane calciatore a processo

ASCOLI - Il giocatore, attualmente militante in Serie C, deve rispondere del reato di lesioni personali aggravate. I fatti risalgono all'estate di due anni fa al Medusa

di Renato Pierantozzi

Un calciatore attualmente militante in Serie C, P.M, è finito sotto processo per aver colpito con un bicchiere in faccia, sfregiandola, una ragazza durante una serata al Medusa di San Benedetto. I fatti risalgono all’estate di due anni fa e il calciatore deve ora rispondere del reato di lesioni personali aggravati.

Mauro Gionni

Lunedì mattina, di fronte al giudice Claudia Di Valerio, sono stati ascoltati la vittima, difesa dall’avvocato Mauro Gionni, e un’amica che ha confermato l’identità dell’aggressore. La lite sarebbe nata da alcuni apprezzamenti non proprio simpatici rivolti dal calciatore nei confronti della giovane ascolana che avrebbe risposto per le rime alle offese. A questo punto, l’imputato avrebbe colpito al volto la ragazza con il bicchiere procurandogli un taglio all’arcata dello zigomo sinistro con lesioni giudicate guaribili in sette giorni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page





X