facebook rss

Si tuffa in mare ma non riemerge
Vane le ricerche
di un 26enne davanti all’Albula

SAN BENEDETTO - Era in compagnia di alcuni amici. Quattro sommozzatori della Capitaneria di Porto hanno ispezionato le acqua intorno al "pennello", poi le ricerche sono state sospese con il calare del buio. Poche speranze di trovarlo vivo

Si tuffa in mare insieme a degli amici, ma poi non riemerge dalle acque. Si tratta di un giovane africano, originario del Gambia, di 26 anni. Nel tardo pomeriggio si è gettato nello specchio di mare antistante la foce dell’Albula a San Benedetto, ma non è poi stato di grado di tornare a riva.

La foce dell’Albula dove si sono perse le tracce del giovane gambiano

Per questo motivo è immediatamente scattato l’allarme, mentre intanto è iniziato a farsi buio. Sul posto sono giunte due imbarcazioni della Capitaneria di Porto, un gommone e una motovedetta, che hanno calato in mare quattro sommozzatori. Le ricerche attorno al “pennello” sono state sospese, riprenderanno tra poche ore all’alba. Lo sfortunato gambiano è ospite del Centro di accoglienza di Monsampolo del Tronto. Le possibilità di ritrovarlo in vita a questo punto sono davvero poche.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X