facebook rss

A quattro giorni dal raduno
l’Ascoli è senza allenatore
Trenta convocati con tanti “primavera”

SERIE B - C’è Cosmi sotto contratto, ma se inizia la preparazione precampionato poi dovrà essere confermato. Se non arriva un nuovo tecnico, un'altra ipotesi è iniziare a Cascia sotto la guida di Di Mascio, trainer della Primavera

di Bruno Ferretti

Riuscirà l’Ascoli a sciogliere il nodo allenatore prima di iniziare la preparazione precampionato? Il tempo stringe: mancano quattro giorni al raduno di sabato 14 luglio quando i bianconeri si raduneranno.

La struttura che ospiterà il ritiro dei bianconeri a Cascia

Dopo visite mediche e test fisici, la comitiva partirà per il ritiro di Cascia dove resterà tre settimane ovvero fino a sabato 4 agosto, quando farà ritorno ad Ascoli. Gli allenamenti, dopo, proseguiranno al “Picchio Village”. Ma a Cascia chi allenerà la squadra? Se la nuova proprietà deciderà di confermare Cosmi, il problema non si pone perché il buon Serse ha già il contratto per la prossima stagione e dunque è legato all’Ascoli con tutto il suo staff. Ma se inizia lui la preparazione non sarebbe serio, dopo qualche giorno, dirgli: “Caro Serse, ora puoi andare a casa perché abbiamo ingaggiato…  Tizio oppure Caio”. L’Ascoli, insomma, dovrà decidere in tempi brevi. Quella del trainer è una scelta molto importante e delicata quindi va ponderata con la massima attenzione. La società bianconera, invece, dovrà andare di corsa e la fretta – si sa – non è mai una buona consigliera. La scelta potrebbe cadere su uno degli allenatori che sono stati avvicinati negli ultimi giorni: Oddo, Bollini, Vivarini, Baroni, Calabro, Breda, Tramezzani. O un altro ancora.

Ritiro a Cascia un anno fa: tre bianconeri in un momento di relax

Se però la scelta del tecnico non verrà definita entro sabato? In questo caso la squadra potrebbe essere affidata a Cetteo Di Mascio, allenatore della Primavera, al quale Bellini ha rinnovato il contratto per altri tre anni. E’ un’ipotesi da non scartare perché Di Mascio è allenatore di “prima categoria” e quindi abilitato ad allenare ogni squadra. Insomma solo supposizione in mancanza di comunicazioni ufficiali da parte della società. In questa fase di passaggio dalla vecchia alla nuova proprietà si è poi creato un black out della comunicazione e questo rende tutto più complicata nel settore dell’informazione.

I 30 CONVOCATI – Non ci sono ancora calciatori nuovi (a parte qualcuno rientrato per fine prestito) e fra i convocati, al momento, ci sono diversi “primavera”. Eccoli.

PORTIERI: Ivan Lanni, Vincenzo Venditti, Andrea D’Egidio.

DIFENSORI: Andrea Mengoni, Emanuele Padella, Guillaume Gigliotti, Vasile Mogos, Daniele Mignanelli, Ivan De Santis, Filippo Florio, Danilo Quaranta, Matteo Perri, Ismaila Diop.

CENTROCAMPISTI: Tommaso Bianchi, Daniele Buzzegoli, Bright Addae, Gianluca Carpani, Fabio Castellano, Raphael Martinho, Samuele Parlati, Enrico Baldini, Alessandro De Angelis, Simone Paolini.

ATTACCANTI: Lorenzo Rosseti, Simoneandrea Ganz, Claudio Santini, Gianmarco De Feo, Edoardo Tassi, Sulayman Jallow, Manuel Manari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X