facebook rss

Capannoni al vecchio Ballarin
La giunta delibera 80mila euro
per il loro abbattimento

SAN BENEDETTO - Approvato anche un progetto di fattibilità per la ristrutturazione dell'impianto, per complessivi 200.000 euro, che prevede l'abbattimento della curva nord e dei distinti con la realizzazione della nuova recinzione

I capannoni dietro la curva nord del vecchio stadio Ballarin

di Benedetto Marinangeli

La giunta comunale ha stanziato 80.000 euro per rimuovere i capannoni dei carri allegorici posti dietro la curva nord del vecchio Ballarin. Eloquente la delibera approvata dalla maggioranza che dopo un excursus storico sull’ immobile ha deciso di procedere all’abbattimento delle strutture esistenti dal 1992. Nel febbraio 2014 l’allora sindaco Gaspari ordinò la temporanea inagibilità dei capannoni ed  il contestuale sgombero di persone dagli stessi, vietando al vloro interno qualsiasi attività. Successivamente, nel 2015, è cessato anche l’uso del campo da parte della Rugby Samb. E da allora tutto il complesso risulta inutilizzato e il completo abbandono della struttura ha determinato una generale condizione di degrado del glorioso Ballarin.

Senza dimenticare, infine, la segnalazione del comando provinciale dei Vigili del fuoco che il 12 febbraio 2018 prescrisse al Comune di “adottare i provvedimenti necessari ai fini della tutela pubblica e privata incolumità e finalizzati al ripristino delle condirzione di sicurezza”. Inoltre lo scorso 2 marzo la Polizia municipale e i tecnici comunali dopo l’ennesimo sopralluogo hanno rilevato lo stato di completo degrado ed abbandono dei sei cappannoni che venivano anche usati come ricoveri di fortuna dai senza tetto. Ora con questa delibera, l’Amministrazione comunale, oltre a stabilire 80.000 euro per la rimozione dei capannoni, ha approvato anche un progetto di fattibilità relativo alla ristrutturazione del Ballarin per complessivi 200.000 euro che prevede l’abbattimento della curva nord e dei distinti, con la realizzazione della nuova recinzione.

 

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X