facebook rss

Bando per disoccupati,
Appignano brucia tutti

APPIGNANO - La scadenza delle domande per un posto da giardiniere e uno da amministrativo scadono il 27 luglio

Primo nelle Marche a presentare il bando per reclutare due figure (un giardiniere e un amministrativo) sfruttando i fondi del bando regionale per i disoccupati “over 30”. Il primato va al Comune di Appignano guidato dal sindaco Sara Moreschini, fresca madre della piccola Teresa (auguri), che non ha perso tempo per rimpolpare l’organico del Comune con il massimo dei posti disponibili. Per gli enti più grandi come Ascoli, invece, ci saranno a disposizione fino a 6 persone.

Sara Moreschini (foto Vagnoni)

Tornando ad Appignano, il Centro per l’Impiego di Ascoli informa che, con decreto dirigenziale, la Regione Marche ha proceduto alla pubblicazione dell’avviso di manifestazione di interesse da parte del Comune di Appignano del Tronto (AP) per la ricerca di n. 2 figure professionali: giardiniere (1) e coadiutore amministrativo (1). Come noto, si tratta del nuovo intervento promosso dalla Regione e finanziato con risorse comunitarie FSE 2014/20 denominato “Contributi per la realizzazione di progetti di crescita, integrazione ed occupazione promossi dai Comuni a favore di soggetti disoccupati residenti nella regione Marche”.

I REQUISITI

Possono presentare domanda, esclusivamente, i soggetti disoccupati che hanno compiuto 30 anni di età (alla data del 21 giugno 2018), che sono residenti nel Comune di Appignano del Tronto (AP) e che sono in possesso del diploma di scuola secondaria di II grado e della qualifica richiesta dal Bando (a seconda del profilo per cui ci si candida). Per partecipare è necessario, inoltre, che i candidati non siano percettori di ammortizzatori sociali o trattamenti pensionistici e che non abbiano avuto rapporti di lavoro con l’Ente ospitante negli ultimi 4 anni antecedenti alla presentazione della domanda. Si ricorda che l’esperienza lavorativa (della durata di 9 mesi a 25 ore settimanali) non configura rapporto di subordinazione con l’Ente e che, quindi, non determina la perdita dello stato di disoccupazione.

LE DOMANDE

Gli interessati – residenti nel comune di Appignano del Tronto – possono candidarsi compilando il modello (All. A) scaricabile dai siti della Regione Marche  (sezione lavoro e formazione) o del Comune di Appignano corredato di fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità, certificazione Isee (corrente od ordinaria) o DSU (dichiarazione sostitutiva unica). La scadenza per la presentazione delle domande – da consegnarsi a mano al Centro per l’Impiego di Ascoli Piceno (I piano), Via Kennedy, 34 – è fissata a venerdì 27 luglio 2018. Il Centro per l’Impiego invierà poi al Comune di Appignano del Tronto, entro il termine di 40 giorni, la graduatoria finale calcolata in base a parametri tecnici tra cui anzianità di disoccupazione e reddito Isee, mentre spetterà all’Ente ospitante procedere alla selezione pratica per valutarne le competenze. Per visualizzare il bando ci si può collegare questo sito web
Per ulteriori informazioni è possibile chiamare i n. telefonici 0736/277407-466 (CPI AP).

r.p.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X