facebook rss

A piedi nel bosco di notte
torna “La notte delle paure”

L'EVENTO, che ogni anno si tiene nella frazione della vicina Valle Castellana (Te), gode di seguito anche nel Piceno. Si parte al calar del sole per fruire di uno spettacolo teatrale nella cornice del Parco Nazionale Gran Sasso e dei Monti della Laga. Titolo di quest'anno, "Epos sui sentieri del Mito", regia di Gianluca Biondi

Vanta molti aficionados anche nel Piceno la mitica “Notte delle paure” che, ormai da 23 edizioni, coniuga una forma tutta particolare di proporre l’arte scenica. Dalla frazione di Leofara, nel vicino comune di Valle Castellana (Te), si parte per un’escursione nel bosco e, al termine di essa, si procede con la fruizione dello spettacolo teatrale. La cosa sui generis è che il tutto si tiene, appunto, dal calar del sole in poi.

Quest’anno “La notte delle paure” andrà in scena dall’8 al 12 agosto con “Epos sui sentieri del Mito”, ovvero, come si legge nella presentazione, “il racconto di un passato glorioso di personaggi e di avventure. L’intersecarsi, il comporsi – ed anche lo scomporsi ed il successivo ricomporsi – delle vicende del mythos, attraverso un percorso itinerante con la suggestione e il fascino della notte per un’esperienza artistica ed emozionale in quota”. La regia è di Gianluca Biondi.
Il programma, al solito predisposto dall’associazione I’Fere con lo scopo di far rivivere la memoria dei luoghi e delle genti del territorio del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, prevede per tutti e quattro i giorni il raduno con iscrizione alle 18,30 in quel di Leofara, la partenza per l’escursione (ore 20) e lo spettacolo (ore 21), cui ovviamente farà seguito la camminata di ritorno e la possibilità di cenare e/o pernottare su prenotazione.
Diverse le accortezze da seguire per partecipare (costo 10 euro), diritto che sarà riservato solo ai primi 200 prenotati; occorrerà dotarsi di torcia e abbigliarsi con scarpe da montagna. Per info, tel. 333.6752405, 339.5729321 o 338.6362459. L’evento è organizzato con il patrocinio e il contributo del Comune di Valle Castellana, Bim Vomano-Tordino Teramo e Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Lu. Ca. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X