facebook rss

Riqualificazione Piazza Valorani
Plauso da “I borghi più belli d’Italia”

OFFIDA - Il sindaco Valerio Lucciarini ha ricevuto gli omaggi di Fiorello Primi, presidente dell'associazione: «Mi auguro che sia chiusa alla sosta delle auto e che non sia deturpata da segnaletica orizzontale». Detto fatto, il sito sarà adibito a cultura, folklore e aggregazione

di Martina Fabiani

Contornata da forti mura castellane risalenti al XV secolo e situata ad una altezza di 293 metri sul livello del mare, il centro storico di Offida è un gioiellino della civiltà picena e considerato, oggi, uno dei borghi più belli d’Italia. Affinché tale attributo non venga meno e per tenere vivo l’interesse di un turismo sempre crescente, non mancano nella cittadina opere di ristrutturazione e valorizzazione. Di recente si è assistito all’inaugurazione di Piazza Valorani, sottoposta a migliorie e riqualificazione: dalla pavimentazione in pietra arenaria posizionata in cerchi concentrici alla rinascita della Fontana del Mietitore. Il nome della piazza deriva dal medico e letterato Vincenzo Valorani, cresciuto nella cittadina marchigiana, al quale lasciò tutti i propri averi in punto di morte. In seguito a questo intervento di restyling, Offida ha ricevuto i complimenti di Fiorello Primi, presidente del club “I Borghi più Belli d’Italia”, associazione nata nel 2001 per valorizzare l’enorme patrimonio dei beni culturali del nostro Paese e per ridare lustro ai piccoli centri.

«Grande la qualità del lavoro fatto e della rivalutazione data a questo spazio straordinario del centro storico di Offida», ha scritto Primi al sindaco cittadino Valerio Lucciarini. Proprio la valorizzazione e il riuso delle piazze dei centri storici sono tra gli obiettivi strategici de “I borghi più belli d’Italia”. Meritati, dunque, gli apprezzamenti da parte del presidente a tutta l’amministrazione comunale.
«Mi auguro che la piazza sia chiusa a qualsiasi ipotesi di uso a fini di sosta delle auto e che, guai al mondo, non sia deturpata da segnaletica orizzontale. -ha poi aggiunto Primi- Le piazze sono una delle più belle particolarità del vivere italiano, sono realizzate proprio per fornire uno spazio, direi un’agorà, dove la gente può ritrovarsi per socializzare». E sembra proprio che queste parole non siano destinate a rimanere vane. Non a caso, il Comune ha acquistato una nuova area per ovviare al problema parcheggi e ha subito destinato l’uso dello spazio ad attività di aggregazione e cultura. Piazza Valorani, infatti, ospiterà alcuni dei concerti del “Marche Jazz and Wine Festival”, che si terrà il 27 e 28 luglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X