facebook rss

Si sente male in acqua
Ragazzo eroe lo salva

SAN BENEDETTO - E' successo davanti allo chalet della Polizia. L'uomo, sulla settantina, passeggiava a una ventina di metri dalla riva. A un certo punto il cedimento delle gambe e l'impossibilità di rialzarsi e chiedere aiuto. Per fortuna è stato notato dall'ascolano Marco Marinelli, 12 anni, che lo ha prontamente ricondotto a riva

Non solo sangue freddo, ma soprattutto coraggio, altruismo e prontezza. Doti rare, a maggior ragione se si palesano in un ragazzino di soli 12 anni. Eppure l’ascolano Marco Marinelli non ci ha pensato su neanche un secondo: dopo avere visto un signore in difficoltà in acqua, a una ventina di metri dalla riva, è subito intervenuto salvandogli, con tutta probabilità, la vita.

Marco Marinelli

E’ accaduto davanti al centro balneare della Polizia di Stato, concessione numero 49. Il giovane stava facendo un bagno quando ha notato a poca distanza un anziano arrancare. Il signore, sulla settantina, stava passeggiando in un punto in cui l’acqua supera di poco il metro di altezza. Per cause da accertare, ha avuto un cedimento alle gambe e non riusciva a rialzarsi né a chiedere aiuto. Se non fosse intervenuto Marco, di sicuro, sarebbe andata a finire molto peggio poiché l’uomo aveva iniziato a bere senza che nessun altro se ne accorgesse. Il ragazzo lo ha abbrancato da dietro tenendolo su e condotto a riva dove poi è stato aiutato dal padre Gianni e dai bagnini a prestare aiuto all’uomo e, soprattutto, ad allertare le unità di soccorso. Sul posto è giunta immediatamente un’ambulanza della Croce Rossa che ha preso in consegna il signore; quest’ultimo, durante i concitati momenti, non ha mai perso conoscenza ma è rimasto evidentemente frastornato per il pericolo corso. Da lui, e da tutto il personale di soccorso, sono arrivati giustamente i complimenti al mitico Marco.

Lu. Ca. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X