Quantcast
facebook rss

Quando due big come Altobelli
e Coeck disputarono il precampionato
con l’Ascoli di Rozzi

SERIE B - Entrambi provenienti dall'Inter. "Spillo" giocò solo un tempo a Chieti e se ne andò in disaccordo sul contratto. Il belga aveva una caviglia fuori uso, poi morì a soli 30 anni. Quando il 3 agosto 1996 l’Ascoli vinse il Memorial Rozzi battendo ai rigori Milan e Perugia
...

di Bruno Ferretti

Il ritiro precampionato dell’Ascoli a Cascia si concluderà venerdì 3 agosto alla vigilia dell’esordio in Coppa Italia. Esordio fissato dalla Lega per sabato 4 agosto (ore 18) quando la squadra di Vivarini si presenterà al “Del Duca” per affrontare, in gara unica, la Viterbese che ha eliminato il Rende.

Ludo Coeck con la maglia dell’Inter

Facendo un salto indietro nei ritiri trascorsi dell’Ascoli troviamo non poche sorprese. Non tutti sanno, oppure non ricordano, che due grandi campioni del passato hanno effettuato il precampionato con i bianconeri salvo poi chiudere subito il rapporto senza mai giocare in campionato. Sono Alessandro Altobelli detto “Spillo”, centravanti dell’Inter e della Nazionale, campione del mondo a Spagna 1982 e il centrocampista belga Ludo Coeck, 46 presenze nella sua Nazionale. Quest’ ultimo giunse ad Ascoli dall’Inter che aveva puntato molto su di lui. Coeck era un interno di grandi qualità tecniche e tattiche e a Spagna ’82 venne inserito nella formazione ideale del Mundial. Ma un grave infortunio alla caviglia lo mise fuori uso a soli 29 anni con una carriera ancora aperta. Due interventi chirurgici e le visite dei migliori specialisti non furono sufficienti per restituirgli la piena integrità fisica. Per Ascoli avere un giocatore di quel livello era un lusso. Ma l’illusione fu di breve durata. In maglia bianconera, infatti, Coeck disputò solo il primo tempo dell’amichevole notturna Teramo-Ascoli. La caviglia si  gonfiò di nuovo e il dolore lo costrinse alla resa. Ludo lasciò mestamente Ascoli e l’Ascoli. E se ne tornò a Milano, all’Inter. Fu quella la prima e l’ultima volta di Coeck in bianconero. La fortuna aveva ormai voltato le spalle al belga che qualche mese dopo, a soli 30 anni, morì in un incidente d’auto nei pressi di Anversa, la sua città. Fu un lutto per il mondo del calcio.

“Spillo” Altobelli ai tempi dell’Inter

Dopo Ludo Coeck, l’altro big che ha trascorso solo il precampionato con l’Ascoli è stato Alessandro “Spillo” Altobelli. Anche lui arrivò ad Ascoli dall’Inter con una buona dose di entusiasmo, ma si trovò in disaccordo economico con Rozzi il quale giudicò eccessiva la richiesta di “Spillo” che (abituato agli ingaggi dell’Inter) salutò la compagnia e se ne tornò a Milano. Anche Altobelli disputò un tempo solo con l’Ascoli nell’amichevole a Chieti. Il suo passaggio in bianconero fu una… meteora.

Ma tra i precampionati del passato non si può non ricordare quanto avvenuto nell’estate di 22 anni fa. Era il 3 agosto 1996 e ad Ascoli venne organizzato un Triangolare per onorare la memoria del presidente dello Rozzi scomparso da meno di due anni. In lizza Ascoli, Milan e Perugia. Tutte e tre le partite, da 45 minuti ciascuna, finirono pari senza gol (0-0). Ai rigori l’Ascoli di Nicolini sconfisse ai rigori 5-3 il Perugia del patron Gaucci che schierava Allegri e Gattuso, oggi rispettivamente allenatori di Juventus e Milan. E poi 7-6 (sempre dal dischetto) il Milan di Tabarez. I bianconeri si aggiudicarono il prestigioso torneo dedicato al loro ex presidentissimo davanti a circa 10.000 spettatori. Una serata indimenticabile.

Allegri e Gattuso, allenatore e giocatore nel Milan. I due avevano giocato insieme nel Perugia

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X