facebook rss

Si barrica in casa
e poi aggredisce i carabinieri,
arrestato un ragazzo di 18 anni

MONTEPRANDONE - Impediva alla madre di fare rientro nell'abitazione. Sono arrivati i Vigili del fuoco per aprire un varco, ma non è stato sufficiente. Poi ha dato in escandescena quando sul posto sono giunti i Carabinieri di San Benedetto. Inevitabile l'epilogo

La caserma dei Carabinieri di San Benedetto (Foto Cicchini)

Un ragazzo appena 18enne si è barricato in casa impedendo alla madre di farvi rientro. E’ accaduto a Monteprandone dove, nonostante l’insistenza della donna, il giovane non ha voluto sentire ragione e ha continuato nel suo atteggiamento. La donna a quel punto si è vista costretta a richiedere l’intervento dei Vigili del fuoco e dalla caserma di San Benedetto è giunta una squadra. Una volta sul posto i pompieri hanno capito che non si trattava di un intervento di routine e si sono visti costretti a chiedere il supporto dei Carabinieri. Un equipaggio del Nucleo radiomobile della Compagnia di San Benedetto si è spostato a Monteprandone. I Vigili del fuoco sono riusciti ad aprire la porta ma il ragazzo, in evidente stato di alterazione psicofisica, ha aggredito i militari dell’Arma che alla fine, seppure a fatica, sono riusciti a immobilizzarlo. Alla fine il 18enne è stato arrestato con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e trasferito nella caserma di San Benedetto dove è stato trattenuto nella camera di sicurezza in attesa di una decisione del magistrato di turno.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X