facebook rss

De Laurentiis acquista il Bari
che riparte dalla Serie D

CALCIO - Per 3 milioni di euro. Il patron dei partenopei come Lotito che ha la Lazio in A e la Salernitana in B. Manca solo la firma. Per l'Avellino solo qualche flebile speranza di restare in Serie B

Prese il Napoli in Serie C è un po’ alla volta lo ha riportato in alto. Molto in alto: in Champions League, fra le protagoniste del calcio europeo. Aurelio De Laurentiis, noto produttore cinematografico, ora vuole con il Bari che è fallito. De Laurentiis, raccogliendo l’invito del sindaco barese Degano, ha acquistato la società di calcio per 3 milioni di euro, cifra sufficiente per ripartire dopo aver pagato i debiti. L’accordo è stato già definito: manca solo la firma.

Aurelio De Laurentiis

De Laurentiis, dunque, sarà proprietario del Napoli in A e del Bari in D. Non esiste alcuna incompatibilità. Basta guardare Lotito, patron della Lazio in A e anche della Salernitana in B, con il cognato Mezzaroma.
Il Bari dovrebbe risalire in fretta dalla D verso i livelli che più gli competono. De Laurentiis è un uomo ambizioso e se ha deciso di prendere il Bari è perché crede nella rinascita della società dopo il fallimento. Il Bari possiede grandi potenzialità : ha una tifoseria molto numerosa e calorosa, lo stadio “San Nicola” (costruito in occasione del Mondiale Italia 90, quando ospitò anche la finale per il terzo posto Italia-Inghilterra 2-1) nei momenti d’oro della Serie A, è capace di ospitare quasi 60.000 spettatori.

Al posto di Bari e Cesena disputeranno il prossimo campionato di B Novara e Catania che guidano la classifica dei ripescaggi. Respinto il ricorso dell’Avellino che perde la B.

B.Fer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X