facebook rss

Rischio incendi e cura delle aree verdi:
multe salate a chi non pulisce

GROTTAMMARE - Un’ordinanza ricorda di mantenere in corretto stato di manutenzione i terreni di qualsiasi natura e destinazione. Sanzioni fino a 500 euro  

Vigili del fuoco in azione durante un incendio

Aree verdi incolte e giardini privati non curati possono essere causa di spiacevoli inconvenienti se non addirittura alimentare il rischio di incendi che sempre in questo periodo dell’anno, ma soprattutto in queste settimane torride, è altissimo.

Il Comune di Grottammare ricorda a tutti i proprietari, conduttori, detentori o aventi diritto a qualsiasi titolo di giardini, aree agricole non coltivate, aree verdi urbane incolte, lotti inedificati,  e responsabili di cantieri edili, che è necessario provvedere allo sfalcio delle erbe infestanti e alla loro rimozione, alla regolazione delle siepi e al taglio di rami sporgenti che si protendono sulle strade comunali e a mantenere, in generale, in corretto stato di manutenzione i terreni di qualsiasi natura e destinazione.

Il dispositivo è contenuto nell’ordinanza del sindaco Piergallini che, soprattutto in questo periodo è importante ricordare anche per evitare il proliferare di insetti, ratti, rettili a altri inconvenienti igienico-sanitari. Il controllo sul rispetto dell’ordinanza è affidato al Comando di polizia locale. I contravventori saranno soggetti a sanzioni amministrative da 150 a  500 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X