facebook rss

Guerra tra Federcalcio e Lega B
Contestati i ripescaggi, rinviato
per la terza volta il sorteggio

CALCIO - Al momento non si conoscono le squadre che disputeranno il prossimo campionato cadetto, e neppure quando inizierà. Probabilmente dovrà intervenire Malagò, presidente del Coni nazionale

Giovanni Malagò, presidente del Coni nazionale

di Bruno Ferretti

Serie B nel caos più assoluto. Quando, finalmente, sembrava trovata l’intesa con il ripescaggio di Novara, Catania e Siena, al posto di Bari, Cesena e Avellino, si è di nuovo bloccato tutto. Un clamoroso dietrofront. Il sorteggio dei calendari è stato rinviato per la terza volta (doveva svolgersi il 31 luglio, poi il 6 agosto, sempre a Cosenza) adesso… non si sa. Fra la Lega di B e la Figc i rapporti sono diventati molto tesi e si va verso lo scontro. Non è escluso che debba intervenire Malagò, presidente del Coni nazionale. Motivo del contendere la proposta della Lega B di bloccare i ripescaggi (decisione votata dalle società cadette riunite un mese fa in assemblea) e disputare un campionato a 20 squadre.

Roberto Fabbricini, commissario della Federcalcio, ha respinto la proposta della Lega di B dando via libera ai ripescaggi. Mauro Balata, presidente della B, in aperto contrasto, ha bloccato il sorteggio del calendario e questo può portare al ritardato inizio del campionato di B 2018-2019, già fissato per il 25 agosto. Lunedì arriverà al Tar del Lazio il ricorso dell’Avellino chr chiede l’ammissione, venerdì il Coni valuterà quello della Ternana che contesta i criteri dei ripescaggi. Al momento, insomma, non si conoscono le squadre che disputeranno il prossimo campionato di B. E neppure quando inizierà. Il caos regna totale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X