facebook rss

Monticelli: cani lasciati liberi
s’avventano sui pedoni della ciclabile

ASCOLI - Tre segnalazioni in pochi giorni da parte di pedoni e "runner". Si tratta di animali di media e grande stazza, non al guinzaglio, che ringhiano e inseguono i fruitori della zona verde in barba alle basilari norme di educazione civica. Chiesti maggiori controlli

Ritrovarsi inseguiti da cani di media e grande taglia lasciati liberi dai loro padroni nella zona verde della ciclabile di Monticelli. E così uno dei posti meglio riqualificati (e difesi a spada tratta da sindaco e residenti) del quartiere più popoloso di Ascoli rischia di trasformarsi in una zona di pericolo per chi ne vuole fruire. Dal mattino alla sera il tratto che dal velodromo conduce nei pressi del “Villaggio del fanciullo” viene vissuto (e goduto) da residenti e non.

Piccoli, grandi e intere famiglie trovano relax tra panchine, ampi spazi di verde attrezzato e impianti sportivi. Nel caso specifico, il pericolo non sono i poveri animali, bensì la superficialità e la maleducazione di coloro che, forse pensando di trovarsi nelle proprie pertinenze domestiche, lasciano liberi i propri innocenti amici a quattro zampe. Succede così che nei pressi del cane senza guinzaglio arriva un pedone, magari un “runner” o chiunque, e inizia… l’immaginabile. In tre diverse occasioni, segnalate a Cronache Picene negli ultimi dieci giorni, queste persone – ignare del pericolo che incombe – vengono rincorsi dagli animali. Seguono fughe, poi discussioni, voolano parole grosse e, soprattutto, il sacrosanto invito a tenere il cane al guinzaglio. Per non dire poi di chi va in bicicletta e, preso di sorpresa, rischia di cadere e farsi male.

La zona è discretamente illuminata e ancora ben curata. Maggiori controlli da parte della Polizia municipale sono comunque decisamente auspicati per renderla ancora più sicura e, a questo punto, anche a prova di… cani sciolti.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X